Serie A

Milan, Calhanoglu: “Gattuso? E’ l’allenatore più importante che ho avuto”

Il Milan ha finalmente un punto fermo su cui iniziare la prossima stagione. Si tratta di Hakan Calhanoglu che ha parlato in un’intervista esclusiva a La Gazzetta dello Sport dove ha parlato anche del suo rapporto con Rino Gattuso e quello con Vincenzo Montella.

Parole Calhanoglu su Gattuso: “L’allenatore più importante che ho avuto”

“Mi ha cambiato la mentalità e aiutato a capire quella italiana. E’ senza dubbio l’allenatore più importante della mia carriera. Mi ha migliorato in tutto, a partire dalle mie sicurezze. Mi ha fatto riacquistare la fiducia in me stesso. Mi ha permesso di godermi la vita privata perché inizialmente non uscivo nemmeno, restavo sempre chiuso in casa, non facevo niente che non fosse allenarsi. E la domenica il campo lo vedevo poco. Adesso invece gioco, vinco, esco e mi gusto anche il resto della giornata, ha dichiarato il turco.

“Lui ha giocato, sa di cosa ha bisogno un calciatore. E poi in ogni allenamento cerca di trasferirci la sua mentalità, ci spinge a migliorarci ogni giorno. Quando è arrivato mi ha parlato e mostrato alcuni video, ma in realtà sono stati colloqui abbastanza corti perché ho capito al volo quello che voleva da me. Ci siamo parlati non più di due o tre volte. Una frase che mi ha colpito? Quella più importante è stata: “Sei forte, libera la mente e gioca senza pensieri”. Ho fatto proprio così“.

Il centrocampista ha anche parlato di Vincenzo Montella. “Vorrei precisare che io non ho mai parlato male di Montella. Dico solo che ogni allenatore ha la propria filosofia. Non è certo un cattivo tecnico: semplicemente, una serie di piccole cose mi portano a dire che mi trovo meglio con Gattuso. Con lui parlo anche in inglese, mentre Montella per esempio parlava solo in italiano. A me piace parlare con gli allenatori, gli allenatori dovrebbero parlare spesso con i giocatori. E poi in campo mi lasciava poca libertà. Adesso gioco libero nella mente e nei muscoli“.

Pasquale Barbato

Avvocato per passione, giornalista di professione, Pasquale Barbato ha una sola missione: la sta ancora cercando. Tifoso del Napoli, ama i motori, la buona cucina e la sua fidanzata

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button