Champions LeagueSerie A

Juventus, Agnelli: “Più gare di Champions e meno di campionato”

Andrea Agnelli, presidente della Juventus e dell’ECA ha lanciato un’idea davvero innovativa per il calcio europeo. Durante l’intervista rilasciata al quotidiano inglese The Guardian, il numero uno dei bianconeri ha lanciato il suo piano per rimodellare il mondo del calcio europeo.

Parole Agnelli Champions League The Guardian, l’idea del presidente Juve

Vogliamo tutti più gare internazionali e meno di campionato oltre a una riduzione delle gare perché non si può andare oltre a un certo numero”, queste le parole di Agnelli che punta quindi a mantenere le 32 squadre in Champions League, dividendole in quattro gruppi. Questo permetterebbe di ottenere 14 partite di alto livello nella prima fase, ossia 8 in più rispetto a quelle che si giocano oggi.

“Si potrebbe aggiungere che le partecipanti alla nuova Champions League potrebbero schierare 6 Under 21 o 6 Under 23 in campionato. Ma sono solo proposte, non c’è un progetto in questo senso” ha continuato Agnelli che si è fermato a parlare anche di brand: “Oggi tutto è relativo alla visibilità del brand . Indipendentemente dal fatto che si parli di una squadra come Manchester United, Real Madrid e Juventus o di una come Legia Varsavia, Sporting Lisbona e Anderlecht, l’obiettivo è sempre quello di avere maggiore esposizione internazionale per sviluppare i nostri brand. Dobbiamo trovare un terreno per dialogare con le federazioni europee, con i campionati europei, con l’Uefa e con le società”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio