Serie Minori

Cuneo – Pro Piacenza, Palumbo: “Non ho minacciato nessuno”

Palumbo su Cuneo – Pro Piacenza. Ormai non si parla d’altro. Cuneo – Pro Piacenza è stato per molti il declino del calcio italiano. A parlare adesso è l’ex direttore generale della società piacentina, Carmine Palumbo, incaricato di formare la squadra che sarebbe scesa in campo contro i piemontesi.

Palumbo su Cuneo – Pro Piacenza

Intervistato dal Corriere della Sera, ha commentato così la partita: “Ho ricevuto la possibilità di ritornare a giocare giovedì alle otto di sera. E mo’ che faccio? Mi sono attaccato subito al telefono per comporre la rosa. Avevo una lista. Molti mi hanno detto che non avrebbero lasciato partire i loro figli. Forse sono stati umiliati in passato. Chissà. Come li ho convinti? Non ho minacciato nessuno”

L’elogio ai ragazzi scesi in campo e l’accusa al Cuneo: “Mi sono commosso quando ho sentito due dei miei urlare: “Si gioca fino al novantesimo. Anche se ci faranno cinquanta goal”. Ho letto e sentito commenti terribili. Ma la vera vergogna sono stati quelli del Cuneo. Come si fa a fare 20 goal a ragazzini che non hanno mai giocato in prima squadra? Se la partita finiva 5-0 tutto questo clamore mediatico non ci sarebbe stato. Sicuro”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button