ApprofondimentiSerie A

CONTROPAGELLE – Napoli – Sassuolo 2-0, gli azzurri si regalano il Milan

Pagelle Napoli – Sassuolo – Il Napoli allo Stadio San Paolo fa il suo esordio stagionale in Coppa Italia contro il Sassuolo. Per gli azzurri dopo l’eliminazione dalla Champions League la Coppa Italia, tanto bistrattata potrebbe rappresentare un concreto obiettivo stagionale. Contro un Sassuolo ben organizzato e con in panchina un tecnico che sta facendo bene al punto di attirare l’attenzione di grani club.

A rendere ancora più affascinante la sfida tra Carlo Ancelotti e Roberto De Zerbi è anche il fatto di conoscere quella che sarà la prossima avversaria. Chi vincerà la sfida infatti, ricordiamo che non ci sarà il ritorno, affronterà al prossimo turno il Milan.

Pagelle Napoli – Sassuolo

Ospina – Il colombiano ormai ispira grande fiducia ed almeno nel primo tempo si limita al compitino grazie alla retroguardia azzurra. Trema anche lui sul “paperone” di Hysaj ma alla fine il tiro degli avversari è disinnescato con facilità. Al primo tiro pericoloso si fa trovare pronto con una parata di grande efficacia e stile, un regalo per i fotografi.

Mario Rui – Il solito calciatore sufficiente al quale manca il guizzo per fare la differenza. Primo tempo senza quel tocco finale che potrebbe fare la differenza per lui e per la squadra.

Maksimovic – Ritorna a fare il centrale visto l’infortunio di Raul Albiol e si conferma un calciatore rinato. A volte resuscitano firmato Ancelotti.

Koulibaly – La sua prima sfida dopo i fatti con l’Inter e la conferma che in azzurro gioca un top player. Il K2 è semplicemente insuperabile e si concede anche quale tocco di fino. I suoi salvataggi poi a volte rendono anche superflua la presenza del portiere.

Hysaj – Confuso ed infelice? Saranno le voci di mercato, ma l’esterno torna in campo con le idee confuse e fa un clamoroso errore che fa tremare Ancelotti in panchina. Non contento l’esterno si ripete nel finale di primo tempo con un altro clamoroso passaggio al centro che rischia di far ripartire il Sassuolo.

Callejon – Lo spagnolo non vuole proprio ritrovare la via del gol, sindrome da astinenza ma è il solito Callejon onnipresente in attacco ed in difesa.

Fabian Ruiz – In molti dicono di rivedere in lui Kakà, lo spagnolo continua a confermarsi. Nella ripresa si regala la gioia del gol con un tiro preciso e potente che non lascia scampo a Pegolo.

Diawara – Il suo compito lo svolge e sempre più nel vivo della manovra del solito. Buon propositi per il 2019?

Ounas – Sempre più disciplinato”, direi quasi scolarizzato, in mezzo al campo. Le sue grandi doti tecniche si vedono anche sul primo gol di Milik. Devastante su alcune accelerazioni, potrebbe essere un’arma in più di questa squadra.

Insigne – Le feste hanno fatto bene a Lorenzo che ha potuto recuperare la forma. Il talento azzurro con le sue folate è semplicemente devastante per la retroguardia neroverde.

Milik – Il cosiddetto golazo al termine di una straordinaria azione. Questa volta non è l’attaccante che cerca il pallone, ma è la sfera che ha cercato Milik.

Mirko Matteoni

Mirko Matteoni, classe 1986, napoletano doc. Responsabile di TuttoCalcioNews dal 2017, vanta numerose collaborazioni con testate nazionali ed internazionali. Ama viaggiare (se solo potesse), adora il Cilento e la buona cucina.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button