Serie A

Inter-Torino 2-2: i nerazzurri steccano anche a San Siro

Nel match domenicale più atteso della 2^ giornata di Serie A, Inter e Torino si dividono equamente la posta a San Siro. I nerazzurri, autori di un ottimo primo tempo, rientrano decisamente scarichi e deconcentrati nella ripresa e subiscono la rimonta dei granata.

LA CRONACA DEL MATCH

Eppure le cose si erano messe bene fin da subito per gli uomini di Spalletti: al 7′, Icardi si allarga sulla destra e mette in mezzo un cross rasoterra per Perisic che lascia partire un bolide di destro imparabile da Sirigu. Alla mezz’ora arriva anche il raddoppio con de Vrij, che riesce a deviare di testa una punizione dalla trequarti battuta splendidamente da Politano. Nella ripresa, però, il Toro sale in cattedra. Al 56′, su uno splendido lancio di Iago Falque, Belotti controlla in corsa anticipando un’uscita molto avventata di Handanovic e segna a porta vuota. Poco dopo arriva il 2-2 con Meite, che raccoglie una corta respinta della difesa interista e calcia rasoterra.

IL TABELLINO DEL MATCH

INTER (3-4-2-1): Handanovic 4.5; D’Ambrosio 5.5, de Vrij 6.5, Skriniar 6; Vrsaljko 6 (dal 72′ Keita Baldé 6), Brozovic 5.5, Vecino 6, Asamoah 6 (dal 66′ Dalbert 5.5); Politano 6 (dal 90′ Lautaro s.v.), Perisic 6.5; Icardi 6.5. Allenatore: Spalletti.
TORINO (3-5-2): Sirigu 6.5; Izzo 5.5, Nkoulou 5.5, Moretti 5.5; De Silvestri 6, Soriano 6 (dal 61′ Ljajic 6), Rincon 5.5, Meite 7, Ansaldi 5.5 (dal 22′ Aina 6.5); Iago Falque 6.5 (dall’88’ Lukic s.v.), Belotti 7. Allenatore: Mazzarri.

Arbitro: Mazzoleni.

Marcatori: Perisic (I, 7′), de Vrij (I, 32′), Belotti (T, 55′), Meite (T, 68′).

Ammoniti: Meite (T, 33′), Moretti (T, 36′), de Vrij (I, 44′).

Espulsi:

IL MIGLIORE DEL MATCH

Meite 7 – Fa da diga al reparto difensivo e ha il merito di pareggiare con un bel gol.

IL PEGGIORE DEL MATCH

Handanovic 4.5 – Commette due gravi errori sui gol del Torino: sul primo, esce in maniera errata e fuori tempo; sul secondo, invece, va al rallenty su Meite.

Ciro D'Auria

Napoletano classe '95, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Al di là della passione viscerale per il calcio, nutre un grande interesse per il basket e il tennis, oltre che per l'arte e il gaming.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button