Serie A

Atalanta-Inter 0-0: finale incandescente ma un solo punto per la Spalletti band

Dopo le tre partite di questo pomeriggio, il sabato di Serie A chiude con la sfida tra Atalanta ed Interquarto anticipo della 32^ giornata. Un derby lombardo tra due formazioni unite dai colori sociali ma separate da storia e blasone. Undici punti dividono in classifica le squadra di Gasperini e Spalletti con quest’ultimo che proverà a riportare il Biscione in Champions League mentre la Dea insegue il sogno Europa League.

Gasp deve fare a meno di elementi importanti come Spinazzola, Ilicic, Petagna e Palomino ma per sua fortuna recupera Caldara. Spalletti invece non avrà a disposizione né Brozovic né Vecino mentre Candreva ci sarà ma non è al top della condizione.

CRONACA DEL MATCH

Pronti via e Gomez fallisce un’occasione clamorosa. Triangolo tra Cristante e l’argentino, servito a tu per tu con Handanovic, spiazzato dal Papu che però spara fuori. Al 19′ ci prova il giovane Barrow con un diagonale murato dall’attento Miranda. Ancora i padroni di casa al 24′ con Freuler che salta due avversari e calcia da fuori area trovando l’intervento in due tempi di Handanovic. Occasionissima ancora per il rapidissimo Barrow che al 27′, dopo un errore clamoroso di Cancelo, riceve palla da Gosens e calcia al volo sfiorando il gol. Il giovane attaccante gambiano conferma di essere particolarmente ispirato poco dopo la mezz’ora con un grande colpo di testa neutralizzato da Handanovic. Un minuto dopo ci prova anche l’Inter con Perisic al termine di una ripartenza ma il tiro del croato non spaventa Berisha. A 2′ dalla fine del primo tempo grande chance per l’Inter: Skrinair serve in profondità Perisic il quale, a tu per tu con Berisha, manda la sfera a lato di un soffio.

La ripresa si apre con l’ingresso di Cornelius al posto di Barrow. Al 52′ ci prova Masiello con un diagonale che sfiora il palo alla destra di Handanovic. Col passare dei minuti l’Inter avanza il proprio baricentro limitando gli attacchi dell’Atalanta ed affacciandosi dalle parti di Berisha. Al 70′ ci prova Icardi con un colpo di testa che termina alto sopra la traversa. Passano due minuti e lo stesso Icardi tocca col tacco dopo un cross di Perisic pescando Rafinha che spara alto sprecando una buonissima occasione. A 10′ dalla fine Berisha è chiamato agli straordinari: calcio di punizione di Éder che batte di potenza trovando la risposta del portiere albanese. All’87’ ancora Perisic vicino al gol: cross di Éder per la testa del croato che spedisce la sfera clamorosamente a lato. Poi ci prova Gagliardini con tiro di potenza che termina a lato.

TABELLINO E PAGELLE ATALANTA-INTER

ATALANTA (3-4-3): Berisha 6; Toloi 6, Caldara 6, Masiello 6.5; Hateboer 6, de Roon 6,  Freuler 6.5, Gosens 6 (35′ st Castagne sv); Cristante 6.5 (41′ st Mancini sv); Barrow 6.5 (1′ st Cornelius 6), Gomez 6. Allenatore: Gasperini 6. Panchina: Gollini, Rossi, Bastoni, Haas, Melegoni, Elia.

INTER (4-2-3-1): Handanovic 6.5; Santon 5 (45′ st Karamoh sv), Skriniar 5, Miranda 5.5, D’Ambrosio 5; Borja Valero 5, Gagliardini 6; Cancelo 6, Rafinha 6.5 (27′ st Éder 6), Perisic 5.5; Icardi 5.5. Allenatore: Spalletti 5.5. Panchina: Padelli, Berni, Ranocchia, Dalbert, Lòpez, Emmers, Zaniolo, Candreva, Pinamonti.

Arbitro: Doveri

Marcatori: –

Ammoniti: Miranda (I), Toloi (A), Borja Valero (I), Caldara (A), Masiello (A), Mancini (A)

Espulsi:

MIGLIORE DEL MATCH

Barrow – Un primo tempo mostruoso, mette in apprensione i difensori nerazzurri creando diverse occasioni. Incomprensibile la scelta di Gasperini di sostituirlo.

PEGGIORE DEL MATCH

Perisic – Il più pericoloso dei suoi ma allo stesso tempo il più impreciso. Spreca tre occasioni clamorose.

 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio