Nazionale

Nazionale, Mancini: pressing per il rinnovo del contratto

Il presidente della FIGC Gravina vuole tenere Roberto in azzurro a lungo, ma il ct di Jesi non ha alcuna fretta

Il contratto dell’attuale ct degli azzurri, scade nel 2022 dopo il Mondiale in Qatar ma è chiaro che per un progetto importante ci sarà la necessità di mettere a posto la posizione dell’ex allenatore di Inter e Lazio.

Italia: con Mancini si cercherà il dialogo

Mancini non ha fretta ma nello stesso tempo sa bene anche che bisognerà rafforzare la propria posizione in vista della rassegna iridata.

Anche Gravina ha capito che l’unica strada possibile sarà il dialogo per arrivare a un accordo senza alcuna frizione.

La pressione da parte di alcuni club, con ingaggi ovviamente super, c’è ed è forte. Per ora, tuttavia, l’allenatore italiano è concentrato sulla sua Nazionale che vuole portare più in alto possibile.

Articoli correlati

Back to top button