Serie A

Napoli, ritiro annullato dai giocatori: il comunicato della società

La situazione in casa Napoli è ancora molto tesa dopo l’ammutinamento avvenuto ieri sera, quando il ritiro indetto dalla società è stato annullato dagli stessi giocatori. In mattinata Insigne & co. si sono regolarmente presentati al centro sportivo di Castelvolturno: al termine della seduta intorno alle 13, gli azzurri hanno fatto rientro nelle rispettive abitazioni.

Il ritiro del Napoli è ufficialmente annullato

Con questa azione, i calciatori hanno difatti confermato la decisione di interrompere il ritiro. Carlo Ancelotti ed il suo staff, invece, sono rimasti a Castelvolturno come già avvenuto nella notte. A riferirlo è Sky Sport, che ha specificato anche come il tecnico dei partenopei sia in continuo contatto con Aurelio De Laurentiis. Nel frattempo, la società ha disdetto le camere prenotate nell’hotel attiguo alla sede.

Il comunicato del Napoli

Nel primo pomeriggio, il Napoli ha diramato un comunicato per dire la sua dopo quanto accaduto nelle ultime ore:

“La Società comunica che, con riferimento ai comportamenti posti in essere dai calciatori della propria prima squadra nella serata di ieri, martedì 5 novembre 2019, procederà a tutelare i propri diritti economici, patrimoniali, di immagine e disciplinari in ogni competente sede.

Si precisa inoltre di aver affidato la responsabilità decisionale in ordine alla effettuazione di giornate di ritiro da parte della prima squadra all’allenatore della stessa Carlo Ancelotti.  Infine comunica di aver determinato il silenzio stampa fino a data da definire”.

Nuovo comunicato del Napoli

Dopo il comunicato arrivato nel primo pomeriggio, il Napoli ha diramato un secondo comunicato per dire specificare quelli che sono stati i motivi del ritiro:

Con riferimento alle notizie apparse oggi e negli ultimi giorni relative al ritiro della prima squadra, la Società rileva con sorpresa come alcuni organi di stampa lo abbiano erroneamente qualificato “ritiro  punitivo”. Il Presidente De Laurentiis – lunedi’ 4 novembre u.s. –  aveva dichiarato a Radio Kiss Kiss  in modo chiaro e inequivocabile:  “Questo e’ un ritiro costruttivo e non punitivo”. Un ritiro, espressione della complessa modalità di allenamento, destinato a far ritrovare al gruppo dei calciatori la concentrazione e le necessarie motivazioni alla vigilia di due gare importanti e delicate”

Ciro D'Auria

Napoletano classe '95, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Al di là della passione viscerale per il calcio, nutre un grande interesse per il basket e il tennis, oltre che per l'arte e il gaming.

Articoli correlati

Back to top button