ApprofondimentiCalciomercatoMondiali

Belgio, il miglior Hazard della sua carriera? Intanto il Real Madrid gli strizza l’occhio

Mondiale Russia 2018 Hazard: gli è mancata solo la finale

Un Mondiale Russia 2018 quasi da incorniciare per Eden Hazard. Il numero 10 del Belgio ha illuminato una competizione stranamente troppo priva di numeri e di colpi di genio. Quella classe rimasta forse un po’ sommersa o solo parzialmente svelata dai vari Cristiano Ronaldo, Messi e Neymar, salita alla ribalta anche grazie alle prestazioni del belga.

Meno giocoliere e più uomo squadra, Hazard si è letteralmente caricato la squadra sulle sue spalle. Anche la prestazione odierna, sebbene contro una spenta Inghilterra, ha lanciato il Belgio ad uno storico terzo posto. Un traguardo che mai raggiunto nello storico di questa competizione per i “Diavoli Rossi”. Un Mondiale superbo al quale mancato solamente la finale, che lo avrebbe confermato nell’empireo del calcio mondiale e non solo europeo.

Hazard al Real Madrid: lui il prescelto da Perez per il dopo Cristiano Ronaldo

Forse motivato dall’entusiasmo e dall’interesse che è ruotato intorno a lui da parte di un club tanto importante come il Real Madrid, Hazard ha dato il meglio di sé. L’approdo al Chelsea di Sarri non lo porta inevitabilmente lontano da Stamford Bridge. Forse a non convincerlo del tutto è il progetto tecnico di un club che negli ultimi sei anni ha cambiato altrettanti manager.

Al Real Madrid per la continuità e la consacrazione di un talento che sembra ora aver spiccato definitivamente il volo verso traguardi più rosei, dalla forma più ampia, come quella di una “coppa dalle grandi orecchie”.

Articoli correlati

Back to top button