Serie A

Milan, Ante Rebic: un 2020 da urlo per l’ex-Francoforte

Milan, Ante Rebic da urlo: nel 2020 ha segnato la metà dei gol della squadra. Da quando è arrivato Ibrahimovic si è trasformato in bomber

Milan, Rebic: un 2020 da urlo per l’ex-Francoforte

Milan, Rebic: un 2020 da urlo per il croato ex-Francoforte. Da quando è arrivato Ibrahimovic si è trasformato in bomber. La squadra di Pioli sta uscendo dalla palude della prima parte di stagione e una delle scoperte più belle del nuovo anno è senza dubbio il croato.

A ventisei anni passati Rebic sembra finalmente pronto per il salto di qualità: far dimenticare le precedenti esperienze, flop, in Italia, alla Fiorentina e al Verona, e cercando di avvicinarsi al più possibile ai numeri realizzato con la maglia dell’Eintracht Francoforte.

In Germania col numero 4 sulla schiena, la prescelta maglia 12 era stata assegnata ai tifosi e allora Ante aveva optato per lo stesso numero dell’amico Perisic, al Milan con il 18, per diventare il quinto croato della storia rossonera a segnare dopo Boban, Simic, Pasalic e Kalinic.

Milan, Rebic: contro Udinese e Torino le prime gioie del croato

Prime gioie milaniste per Rebic in campionato e Coppa Italia: doppietta per battere l’Udinese all’ultimo respiro, arrivate il 19 gennaio, da subentrante nella ripresa. Due gol che spazzano via la delusione dei pochi scampoli concessi sia da Giampaolo che da Pioli. Altri tre squilli nell’ultima settimana, dall’illusione del derby passando per il sigillo rossonero nell‘1-1 con la Juventus in Coppa Italia fino alla rete da tre punti al Torino.

Rebic di mestiere fa la seconda punta, ma all’ occorrenza anche l’esterno o la prima punta. Soprattutto corre, in partita fa chilometri, è attaccante e insieme anche terzino ed è esploso all’improvviso dopo le vacanze di Natale, quando a Milano è arrivato Ibrahimovic, un altro che come il croato ha attitudine al sacrificio e grande personalità.

Dopo tutto parliamo di un vice-campione: nel 2018 con una doppietta al Bayern ha riportato un trofeo nella bacheca dell‘Eintracht dopo 30 anni e adesso sta riportando il Milan in Europa a suon di gol (agganciata la zona Europa League che sembrava un miraggio qualche tempo fa).

Articoli correlati

Back to top button