Serie A

Milan, Maldini: “A oggi non esiste una trattativa per Chiesa”

Paolo Maldini fa il punto sul mercato del Milan a margine della presentazione di Sandro Tonali: “Ha coronato il suo sogno – ha detto il dt rossonero parlando del nuovo acquisto per il centrocampo – Il calcio è sempre meno votato al sentimentalismo, ma la sua è una bellissima storia”.

Maldini: “Mai esistita una trattativa con la viola per Chiesa”

E sull’interesse nei confronti di un altro giovane azzurro, Federico Chiesa della Fiorentina, dice: “È uno dei migliori talenti italiani, ma sono sincero: non è mai esistita una trattativa con la Fiorentina per Chiesa, è questo lo stato dei fatti ad oggi”.

Maldini: “Massimo Cellino? Persona di assoluto valore”

Ha, inoltre, sottolineato il valore della scelta di Tonali di indossare il rossonero: “Non è così comune nel calcio di oggi, i giocatori spesso pensano alle loro carriere indipendentemente. Io gli avevo parlato 2 mesi fa, facendogli sapere che difficilmente ci saremmo stati. Poi però siamo arrivati a un punto in cui le cose si sono allineate. Il fatto che adesso giochi con noi era impensabile fino a qualche tempo fa. L’affare è andato in porto grazie alla determinazione del ragazzo, dei suoi agenti e del presidente Cellino, una persona di assoluto valore che è stato di parola”.

Maldini: “L’idea è di migliorare la squadra sempre “

Con le conferme di Ibrahimovic e Rebic, gli acquisti di Kalulu, Tonali, Diaz e Tatarusanu il Milan ha già sistemato diversi tasselli, ma alla fine del mercato mancano ancora tre settimane: “L’idea è di migliorare la squadra sempre – sottolinea il dt – Le priorità sono state coperte, ma adesso abbiamo qualche problemino coi centrali di difesa per via degli infortuni. Tutto quello che riusciremo a fare da qui ad ottobre sarà volto a migliorare la squadra”.

Maldini: “Se siamo pronti a giocare? Spero di sì”

Nel frattempo c’è da pensare al primo appuntamento ufficiale della stagione ovvero il secondo turno preliminare di Europa League contro lo Shamrock Rovers: “Siamo pronti, spero di sì, è una partita che ci fa parecchia paura. È una squadra che sta bene, prima nel proprio campionato, mentre noi abbiamo qualche problema. Rebic squalificato, Leao infortunato…giochiamo fuori casa in gara secca, siamo giustamente preoccupati”.

Maldini: “Il fatto che non ci sia Boban mi rattrista”

Per il futuro c’è grande fiducia, nonostante qualche tensione interna alla società emersa nei mesi scorsi e un addio che Maldini ancora rimpiange: “Ci sono degli obiettivi comuni, a volte le idee sono discordanti, ma con una linea comune le cose sono molto naturali. I risultati ottenuti nel post-lockdown sono evidenti e frutto di una programmazione che era già partita l’anno scorso. Il fatto che non ci sia Boban mi rattrista, è un mio caro amico, senza di lui siamo meno forti, ma cerchiamo di arrivare ad un’idea comune”.

Articoli correlati

Back to top button