Serie A

Milan, Calabria: “I videogiochi non mi piacciono. Il mio hobby è l’enologia”

Il terzino del Milan Davide Calabria, è intervenuto al Corriere della Sera, soffermandosi sulla passione dei suoi compagni per i videogiochi

Il terzino del Milan Davide Calabria, è intervenuto al Corriere della Sera, soffermandosi sulla passione dei suoi compagni per i videogiochi. Il classe ’96 che ha svelato di avere un hobby decisamente insolito per un ragazzo della sua età e stiamo parlando dell’enologia.

Calabria e la passione dei compagni per i videogiochi

Non mi piacciono, non mi divertono. A volte mi chiedo come facciano i miei compagni a star davanti allo smartphone tutto il giorno. Meglio due passi all’aria aperta, stare con le persone vere. Il mio hobby è l’enologia. Sono un collezionista, il vino mi ha sempre affascinato, mi dà il senso della terra, delle radici. Mio nonno lo faceva. Mi piacerebbe tanto approfondire. Chissà, magari farlo diventare un lavoro, quando smetterò col calcio”.

Conclude sulla stagione del suo Milan

“Ho lavorato tanto, abbiamo lavorato tanto. È come se io e il Milan fossimo cresciuti insieme in questo ultimo anno. Abbiamo capito dove c’era da migliorare e l’abbiamo fatto. In silenzio, anche quando tutti parlavano. Per il primo posto in campionato è una corsa lunga, nulla è compromesso. Quello che conta è arrivare primi alla fine. Ma ora testa alla coppa: ci teniamo moltissimo. L’Inter può cambiare la stagione, ma ci penseremo venerdì.

Articoli correlati

Back to top button