Serie Minori

FC Messina, sfumato Soda: ecco chi sarà il nuovo allenatore

I giallorossi avevano finito la scorsa stagione vincendo i play-off contro la Gelbison con la C che sembrava a un passo causa fideiussione

La società peloritana ha dovuto smaltire la delusione e si è poi rimessa in moto per programmare la serie D.

FC Messina: esodo di allenatore Costantino

Nelle scorse settimane, una vera e propria fuga, dall’allenatore Massimo Costantino ai vari giocatori (ultimo Lodi che ha accettato l’Acireale).

FC Messina: conferma per il direttore sportivo Cesar Grabinski

Il club sotto la spinta del vice presidente Santi Cosenza, che ricoprirà anche il ruolo di direttore generale, aveva cominciato a darsi un’organizzazione.
Era stato confermato il direttore sportivo Cesar Grabinski, annunciata la collaborazione (ingressi nel CdA non formalizzata) con l’avvocato Lorenzo Speziali e, con lui, designato l’allenatore Antonio Soda, ex di quel Gozzano che, rinunciando alla Serie C, aveva proprio liberato un posto poi occupato dal Picerno.

Le prime mosse, però, si sono rivelate un’illusione: alla vigilia del ritiro laziale di Cori (Latina), infatti, la doccia fredda con l’addio del tecnico che ha lasciato l’incarico prima di formalizzare l’accordo.

Cosenza: “Il mister, con il suo vice, nostro ospite a Santa Teresa”

“Il mister, con il suo vice, è stato nostro ospite a Santa Teresa, c’era un’intesa ma, ieri, mi ha chiamato per dirmi che, per ragioni personali, non poteva prendersi la responsabilità di venire a Messina e lasciare la famiglia” ha spiegato Cosenza che non ha potuto far altro che prendere atto della decisione.

Cosenza: “Adesso passerà tutto da me”

Inoltre il vice presidente e dg Cosenza aggiunge:Dopo un anno l’ho capito, ma adesso passerà tutto da me. Se le cose andranno bene o male, sarò stato bravo o sarà colpa mia. Forse ho sbagliato a non tesserarlo subito, aveva firmato il contratto ma non è stato depositato.

Cosenza: “Al 90% sarà Carmelo Mancuso l’allenatore”

Infine conclude: “L’Fc Messina è così costretto a ripartire nuovamente da zero, anche se il nuovo allenatore sarebbe già scelto: “Non voglio e non posso perdere altro tempo. Mancuso è stato ottimo secondo, un ottimo giocatore, ha sempre dimostrato grande professionalità. Avevo preso in considerazione anche Furnari o Catalano, ma oggi preferisco persone che conoscono la nostra realtà interna, che hanno vissuto con noi e non voglio un altro caso come Soda”. 

Articoli correlati

Back to top button