Calciomercato

Messi-Barcellona, fumata nera: nessun accordo tra le parti

Fumata nera la riunione tra Jorge Messi, padre e agente di Leo, e il presidente del Barcellona Josep Bartomeu. Nel summit tenutosi in serata e durato un’ora e mezza le parti sono rimaste rigide sulle rispettive posizioni.

Barcellona: proposto all’argentino il rinnovo del contratto

Oltre al presidente blaugrana, erano presenti Javier Bordas, membro del Cda del Barcellona, e un avvocato del club. Per il calciatore c’erano il padre Jorge, il fratello Rodrigo e all’avvocato della famiglia Jorge Pecourt. Bartomeu avrebbe proposto il rinnovo di contratto per altre due stagioni.

Da parte sua, Messi Sr ha ricordato di aver chiesto la risoluzione del contratto come espressamente richiesto dal Barça e che la clausola di rescissione (scaduta il 10 giugno) fosse applicabile al termine della stagione andata lunga per la pandemia, che si è conclusa il 23 agosto con la finale di Champions League.

Papà Jorge: “E’ difficile che Leo possa restare al Barcellona”

Papà Messi, partito da Rosario ieri sera, era atterrato nella città catalana in mattinata. Dopo aver rilasciato qualche breve dichiarazione ai media locali, si era poi chiuso negli uffici della sua Fondazione.

Qui con gli avvocati è rimasto per diverse ore a parte una toccata e fuga per pranzo in un noto ristorante italiano. Poi il tanto atteso incontro, che si è chiuso con un nulla di fatto: la partita a scacchi è solo all’inizio.

Articoli correlati

Back to top button