Serie A

Inchiesta Report-Juventus, Puntorno: “Bagarinaggio? I biglietti li passava la società”

Andrea Puntorno, capo ultrà dei Bravi Ragazzi storico gruppo dei tifosi della Juventus, ha spiegato il meccanismo del bagarinaggio. “Io mi sono comprato due case ed un panificio. Mia moglie viveva bene. Il nome Bravi ragazzi è stato scelto sulla base anche del film. Siamo 600 persone non tutte di Torino. Io non faccio bagarinaggio, ma lo faceva chi per me lavorava. I biglietti li passava la società agli ultras, sempre. Noi gestivamo i biglietti. Richiesta biglieggi? In una partita importante caricavamo tanto. Mi sono comprato case o auto. Attriti con la società? Si ad esempio volevi 300, loro davano 100 allora facevi in modo che o scioperavi o gli facevi avere una multa alla società”.

 

Pasquale Barbato

Avvocato per passione, giornalista di professione, Pasquale Barbato ha una sola missione: la sta ancora cercando. Tifoso del Napoli, ama i motori, la buona cucina e la sua fidanzata

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button