Serie A

Inter, Materazzi: “Odio la Juve, rigiocherei il 5 maggio”

Nel corso di questa quarantena non è difficile imbattersi in una diretta tra due calciatori. È il caso di Frey, il quale ha avuto come ospite l’ex compagno all’Inter Materazzi. Tra i temi trattati la Juventus, la sua carriera in nerazzurro e con la Nazionale.

Materazzi sulla Juventus

Con la Nazionale abbiamo fatto una raccolta con la Croce Rossa, si stanno adoperando molto Del Piero e Cannavaro: abbiamo raccolto 400mila euro circa, abbiamo regalato 4-5 ambulanze alla Croce Rossa. Ci siamo riuniti via messaggio e tutti hanno dato l’adesione: è il minimo che si potesse fare”.

Sull’Inter: “Io dovevo arrivare l’anno prima al posto di Cirillo a Milano. Mi è andata bene, altrimenti a me e a Frey ci cacciavano. Io stavo antipatico a tutti gli avversari, ma è normale. Ci sono poche squadre che odio al mondo, quelle che fanno le prepotenti: e invece amo solo l’Inter”.

Sul Triplete:Eravamo fortissimi il primo anno di Mourinho, poi sono stati messi Lucio, Eto’o, Milito e Thiago Motta: eravamo 25, poteva giocare chiunque. Le ultime tre partite sono state decisive: Roma, con tutti contro, Siena e poi Madrid”.

“Rigiocherei il 5 maggio. Gresko? Stavamo uscendo dallo stadio e lui dice ‘perché sono arrabbiati?’ Di Biagio lo guarda malissimo, e Gresko disse che era già la terza-quarta volta. Un anno perse scudetto, finale di Champions League e supercoppa tedesca”.

Quanto odio la Juve sportivamente? Tantissimo, solo sportivamente

Articoli correlati

Back to top button