ApprofondimentiSerie A

FOCUS TCN – Lotta salvezza, dal sogno pitagorico all’incubo dell’Hellas

Lotta salvezza Serie A, tutto ancora aperto

Ad eccezione del Benevento, matematicamente già retrocesso, la lotta salvezza in Serie A è ancora apertissima. Quando mancano trecentosessanta minuti al termine della stagione, tutto può ancora succedere. Dal Bologna (dodicesimo con 39 punti) all’Hellas Verona (penultimo a quota 25) infatti ci sono ben otto squadre invischiate nella lotta per non retrocedere.

Chiaramente per i felsinei la matematica permanenza in massima serie è ad un passo e potrebbe essere raggiunta già domenica nella sfida interna col Milan. Discorso quasi simile per il Sassuolo che dopo un periodo di appannamento sta vivendo una fase positiva con nove punti arrivati nelle ultime cinque uscite. Più difficile invece la situazione del Cagliari, fermo a 33 punti e chiamato, domenica pomeriggio, ad affrontare una Sampdoria a caccia di punti dal sapore europeo.

Lotta salvezza Serie A, ultima chiamata per il Verona

A quota trentatré troviamo anche l’Udinese che, con l’arrivo di Igor Tudor in panchina, spera di trovare compattezza di intenti e soprattutto vittorie utili a mantenere la categoria. Domenica i friulani saranno di scena al “Vigorito” contro un Benevento già retrocesso ma per nulla intenzionato a regalare punti. Hanno due punti in meno Chievo e Crotone, entrambe a 31, ed appena fuori dalla ‘zona rossa’. I clivensi nel prossimo turno faranno visita alla Roma, sicuramente arrabbiata dopo la scoppola di Liverpool. Per i calabresi invece scontro diretto nel lunch match con il Sassuolo.

Al terzultimo posto c’è invece la SPAL, cenerentola che punta a ripetere le gesta del Crotone dello scorso anno. Gli estensi hanno 29 punti, due in meno di Chievo ed appunto Crotone. Anche qui si registrerà uno scontro decisivo nel prossimo turno, con la formazione di Semplici che sarà di scena al “Bentegodi” contro l’Hellas; gli scaligeri hanno 25 punti e non possono più sbagliare. Si annuncia dunque una sfida intensa ed all’ultimo sangue per continuare a sperare di restare in massima serie.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button