Serie A

Lotito, caso tamponi Lazio: due mesi di squalifica a Lotito

Sentenza della corte federale d'appello della FIGC

La corte federale d’appello della Figc ha sanzionato con una squalifica di due mesi il presidente della Lazio Claudio Lotito e di cinque mesi il medico del club Ivo Pulcini in merito al caso tamponi . Per la società biancoceleste anche 50mila euro di multa. Il processo bis in corte federale si è svolto dopo il rinvio del Collegio di garanzia del Coni.

Lotito, caso tamponi Lazio

La vicenda legata al ‘caso tamponi’ era nata dalla presunta mancata tempestiva comunicazione alle Asl competenti riguardo la positività di alcuni calciatori della Lazio nonché dall’esito dei tamponi del 30 ottobre 2020 effettuati al laboratorio Futura diagnostica di Avellino. Le sanzioni erano state decise inoltre “per avere consentito, o comunque non impedito, ad alcuni calciatori, nonostante la positività ai tamponi, di allenarsi con la squadra”. Infine, per non aver sottoposto all’isolamento di 10 giorni, in caso di asintomaticità, alcuni calciatori.

Articoli correlati

Back to top button