Liverani post Lecce-SPAL: “Quindici punti per centrare la salvezza”

Fiorentina liverani d'aversa

Al termine dell'importantissima vittoria del suo Lecce nello scontro diretto contro la SPAL, ha parlato il tecnico dei giallorossi Fabio Liverani

Al termine dell’importantissima vittoria del suo Lecce nello scontro diretto contro la SPAL, ha parlato il tecnico dei giallorossi Fabio Liverani. Allenatore che si è soffermato sulla prestazione della sua squadra e sull’obiettivo salvezza.

Sulle assenze in avanti: “Centrocampisti come Majer, Barak, Deiola, hanno caratteristiche per poter arrivare a segnare. Nel calcio non conta quanti attaccanti hai in campo, ma che attitudini hai. Non potrò mai dimenticare la Lazio di Eriksson, con cinque centrocampisti straordinari e senza punte. Ieri ci ho scherzato con Majer, lui ha segnato”.

Per quanto riguarda il recupero di Filippo Falco: “Ha sentito una scossa sul retto, lo potremo capire nelle prossime ore”. Sul Lecce meno travolgente del solito aggiunge: “C’è anche l’avversario in campo. A livello di malizia siamo ancora un po’ ingenui, a favore di vento nel primo tempo avremmo dovuto verticalizzare di più e invece abbiamo fatto il contrario. La Spal ha giocato a calcio, ha provato a metterci in difficoltà ed è una squadra adeguata a fare questo campionato“.

Per quanto riguarda il maggior cinismo: “Siamo arrivati in due occasioni al tiro con Majer, due con Barak. Abbiamo perso Saponara, Falco… Qualcosina dovevamo cambiarla, Shakhov è entrato bene. La squadra sta trovando il piacere di giocare al calcio“.

Liverani conclude sulla salvezza: “Ho sempre messo quaranta come quota salvezza, ad oggi mancano quindici punti e dobbiamo provare a prenderli con chiunque. Più squadre teniamo meglio, più il campionato resta vivo.”

TAG