Calcio estero

Liga: il Valencia si fa riacciuffare dal Levante, il Granada ribalta il Getafe

Liga: il Valencia si fa riacciuffare dal Levante, il Granada ribalta il Getafe. Finisce 1-1 il derby del Turia: dopo il vantaggio di Rodrigo, arriva il pareggio su rigore di Melero. Gli avversari dell’Inter in Europa League perdono 2-1 in rimonta in Andalusia.

VALENCIA-LEVANTE 1-1

In un Mestalla vuoto come nell’ultima partita ufficiale disputata dai valenciani contro l’Atalanta, si gioca il derby di Valencia. Questa volta, però, non si gioca in silenzio: in filodiffusione, infatti, c’è la trasmissione registrata del tifo del Valencia. All’11’ il cross di Rochina su punizione viene bloccato da Cillessen.

Nonostante il Valencia sia più propositivo, gli ospiti si dimostrano pericolosi ma ancora una volta Cillessen non si fa trovare impreparato. Alla mezz’ora Florenzi salva un contropiede rapidissimo creato da Clerc dopo un erroraccio di Parejo direttamente su calcio di punizione. Un minuto più tardi arriva la prima vera grande occasione per i padroni di casa: la conclusione a rimorchio di Soler va a stamparsi sulla traversa.

Il Levante risponde con un destro di Bardhi, ma la sua conclusione termina di poco alto sopra la traversa. Poco dopo Rochina ci prova dalla distanza con un mancino potente ma Cillessen gli dice di no. Botta e risposta alla fine della prima frazione di gioco: prima Gayà tira a lato col destro e a seguire il sinistro di Rochina, ancora una volta facile preda del portiere del Valencia.

A metà del secondo tempo, il destro di Rodrigo trova la grande risposta di Aitor Fernandez. A 15’ dalla fine Roger Martí, già ammonito, commette un fallo ingenuo e il Levante è costretto a restare in inferiorità numerica.

Il Valencia prova ad approfittarne, ma Postigo salva sulla linea la conclusione di Rodrigo a pochissimi metri dalla porta. Al 90’ arriva il gol che sembrerebbe quello della vittoria per il Valencia che porta la firma di Rodrigo.

Sembrerebbe, però. Perché al 98’, Diakhaby commette un fallo ingenuo su Vezo e per il Var è rigore per il Levante. Melero spiazza Cillessen e così il derby del Turia finisce 1-1. Il Valencia fallisce l’aggancio al sesto posto occupato dall’Atletico Madrid.

GETAFE-GRANADA 2-1

Nuovo protocollo nell’ingresso in campo (prima la squadra di casa, poi la terna arbitrale, poi la squadra in trasferta) e minuto di silenzio in memoria delle vittime della pandemia. Poi è tempo di giocare, anche perché ci sono obiettivi importanti in palio, come il sogno Champions per gli ospiti e i non spenti desideri europei del Granada.
Un primo tempo molto spezzettato e caratterizzato, oltre al gol, solo da un colpo di testa di Carlos Fernandez parato da Soria.

È il 70′ quando una punizione senza troppe velleità diventa letale per la difesa di Bordalas, perché Dakonam va in bambola sulla pressione di Carlos Fernandez e prima costringe all’intervento Soria, poi porta con sè nche il pallone in rete, lamentando una spinta. Colpo che stende il Getafe, che prima dell’1-1 sembrava in pieno controllo e invece si vede riprendere dal Granada.

Nove minuti più tardi, Timor esce momentaneamente dal campo per l’ennesima botta rimediatat e proprio in questo momento che il Granada trova gli spazi per far male grazie a Carlos Fernandez, che punisce una respinta incerta di Soria su un suo primo tentativo.

Dal quarto posto al potenziale sesto posto solitario, se l‘Atletico Madrid vincesse a Bilbao e la Real Sociedad facesse risultato con l’Osasuna: in Liga non ci si può distrarre un attimo. E il Granada intanto è ottavo a 41.

 

Articoli correlati

Back to top button