ApprofondimentiSerie A

Lecce – Juventus, crisi di gol ma non di gioco: Liverani sorride, Sarri invece no

Lecce – Juventus crisi di gol in una gara che mostra due volti diversi. Seppur nessun vi sia nessun vincitore e vinto, questa partita mostra stati d’animo diversi.

Lecce – Juventus, Sarri come Allegri ma non sbanca il Via del Mare

“Peccato per scambio Bernardeschi-Rakitic” o “De Ligt? Tutti sti milioni per lui”, sono alcune delle frasi che ‘alcuni’ tifosi bianconeri stanno scrivendo sui social. Eppure oggi a Lecce si è vista una Juventus Sarriana che ha messo sotto il Lecce senza però riuscire a superare la formazione pugliese. Complice forse il turnover (?), ma anche qualcosa che non funziona del gioco di Sarri.

Attenzione non parliamo del possesso palla – quello è il marchio di fabbrica – ma cose come i pochissimi tiri da fuori area e i calci d’angolo poco fruttuosi. Infatti se con Allegri, i calci d’angolo spesso erano decisivi per una vittoria, oggi a Lecce i giocatori della Juventus non hanno saputo sfruttare i piazzati assegnati da Valeri.

Lecce – Juventus, Liverani altro colpaccio dopo il Milan

Si può dire che questo Lecce è fatto a sua immagine e somiglianza. Nessun paragone scomodo sia chiaro, ma Liverani compie ancora un altro capolavoro con questa squadra che con il passare delle giornate,  convince sempre di più. Oggi spinti anche dallo Stadio Via del Mare, la formazione pugliese ha saputo tenere botta alla Juventus di Sarri. Dopo un primo tempo giocato e tenuto sullo 0-0, nel secondo tempo i pugliesi non si sono abbattuti. Dopo il vantaggio siglato da Dybala – sempre su calcio di rigore che ha sollevato delle polemiche – Mancosu, fantasista e bomber di questo Lecce con cinque reti, dopo pochi minuti spiazza Szczesny e regala il pareggio anche lui da calcio di rigore.

Questa rete e questo pareggio arriva però anche dal bel gioco – il secondo in questa partita – proposto da Liverani. Come per Sarri, anche quello del tecnico dei pugliesi, è un gioco armonioso e piacevole agli occhi dei tifosi e amanti del calcio. Felicità sugli spalti per un pubblico che ha sostenuto per tutti 90 minuti la squadra che ha conquisto il secondo pari nel giro di una settimana. I pugliesi che domenica scorsa fermarono al 93′ il nuovo Milan di Stefano Pioli, questa volta hanno fermato anche la Juventus. Un punto importante, un regalo importante per un leccese emigrato a Milano sponda nerazzurra che proverà a sfruttare.

Tabellino Lecce – Juventus

LECCE – JUVENTUS 1-1 [Dybala (J, 50′), Mancosu (L, 56′)]

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Meccariello (dal 71′ Rispoli), Rossettini, Lucioni, Calderoni; Majer (dal 58′ Tabanelli), Tachsidis, Tabanelli; Mancosu, Farias (dal 46′ Lapadula), Babacar. Allenatore: Liverani.

JUVENTUS (4-3-1-2): Szczesny; Danilo (dal 58′ Cuadrado), Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic (dal 65′ Khedira), Emre Can (dal 72′ Rabiot); Bernardeschi; Higuain, Dybala. Allenatore: Sarri.

Pasquale Barbato

Avvocato per passione, giornalista di professione, Pasquale Barbato ha una sola missione: la sta ancora cercando. Tifoso del Napoli, ama i motori, la buona cucina e la sua fidanzata

Articoli correlati

Back to top button