Serie A

Juventus, Bernardeschi: “Stiamo gestendo bene il vantaggio sul Napoli. Buffon passionale”

Presente all’inaugurazione di UNDICI, spazio dedicato alla Juventus allestito in occasione della Milano Design Week 2018, l’esterno bianconero Federico Bernardeschi ha parlato del suo infortunio. Ma non solo, l’ex viola si è soffermato anche sulla lotta scudetto e sulla discussa partita col Real Madrid.

Juventus ritorno Bernardeschi, parla il diretto interessato

“Io scalpito per tornare e voglio accelerare, però ci sono tempi fisiologici da aspettare. Spero di poter essere convocato per le prossime partite. Mi sto allenando con la squadra, purtroppo ci sono ancora dei fastidi che bisogna aspettare facciano il loro corso. Già è un grande successo che mi possa allenare con la squadra senza aver fatto operazioni. 

Stiamo gestendo benissimo il vantaggio sul Napoli. Milan-Napoli? Noi dobbiamo fare la nostra partita ed essere concentrati sulla Sampdoria. Ci hanno già battuto, sono una squadra molto organizzata, però domani giocheremo davanti ai nostri tifosi. Servirà una grande partita, le prossime tre sono tre finali, un mini-ciclo molto importante”.

Bernardeschi su Real Madrid e Buffon

“Ora è più alta la rabbia. Siamo molto concentrati sui due obiettivi rimasti. Devo dire che ci sarà da divertirsi, vedrete una Juve arrabbiata. Dispiacere per non aver potuto giocare? Tantissimo. Buffon? Io dico sempre che Gigi è un esempio per tutti, lo è stato per vent’anni ed è un grandissimo campione. È un uomo passionale, che vive di grandi emozioni, come tutti nel calcio. Ci sta che fosse deluso sul momento, per un rigore dubbio. Fa male a tutti. Io a 24 anni non posso permettermi di giudicare un campionissimo come Buffon, che tra l’altro è stato un esempio per il calcio italiano e mondiale negli ultimi 20 anni”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio