Approfondimenti

Juventus-Napoli, il giorno dopo

La situazione è a dir poco surreale. Juventus-Napoli è una partita che verrà sicuramente consegnata alla storia, anche se di fatto non è stata giocata. Oggi il calcio italiano è ancora intontito dalla situazione e distratto dalla ultima giornata di trattative, ma domani il giudice sportivo deciderà sulla questione.

Juventus-Napoli

La Juventus ha ragione, ma anche il Napoli può battere i pugni sul tavolo. Chi invece si trova in imbarazzo sono le istituzioni, le quali hanno concordato un protocollo che da un giorno all’altro sembra essere diventato obsoleto. Andiamo con ordine: è già successo che nel gruppo squadra fossero riscontrare delle positività, vedi Milan una settimana fa, ma questo non inibiva lo scendere in campo. A questo punto la domanda sorge spontanea: perché il Napoli non è potuto partire per Torino?

Facendo un passo indietro a circa una settimana fa, e con il senno di poi, forse sarebbe stato meglio rinviare sia la partita di Genoa e Torino, cosa che effettivamente è avvenuta, sia quella di ieri sera. Questo avrebbe consentito alle sedi di comando di avere un quadro più chiaro della situazione in modo da poter agire di conseguenza.

L’ultima domanda è forse quella più spinosa: il protocollo è ancora utile? Quelli di Napoli non saranno gli ultimi tamponi positivi e non si può andare avanti con partite a tavolino e incertezze. Il documento andrà sicuramente aggiornato in base alle nuove normative e alle nuove necessità.

Articoli correlati

Back to top button