Serie A

Juventus: Cristiano Ronaldo non può essere l’unica soluzione

Il portoghese fa salire di livello la prestazione ma Dybala resta un mistero. Attesa per i rientri di Chiellini, De Ligt e Alex Sandro

In casa bianconera, però, probabilmente non ci si aspettava di dover mettere in campo il portoghese per superare lo Spezia, dopo una sessantina di minuti non troppo convincenti.

Juventus: A.A.A cercasi Paulo Dybala

Se i gol concessi dalla difesa preoccupano sino ad un certo punt, visto il recupero di Chiellini e De Ligt, è ciò che succede in avanti a ripercuotersi su tutto l’impianto tattico.

Col definitivo rientro di CR7 e la maturità e la concretezza di Morata, gol e assist contro lo Spezia, Pirlo deve scegliere di dare alla Joya il tempo di ritrovare la forma che ancora manca o tentare di far coesistere tutti e tre gli attaccanti contemporaneamente.

Due esterni a tutta fascia da pescare tra Alex Sandro, Cuadrado, Danilo, Chiesa e Kulusevski danno più garanzie: a quel punto o si passa ad un 3-4-3 piuttosto sbilanciato o una delle punte deve rassegnarsi a dare il meglio da subentrante.

Per fortuna la panchina lunga consente al tecnico di montare e smontare a piacimento, vedi l’inserimento decisivo di Ronaldo e poi a parte di Kulusevski e Rabiot.

Juventus: contro lo Spezia basta CR7

Con lo Spezia può bastare, ma in altri casi come contro il Barcellona serve molto di più. Lavori in corso, dicevamo: i tifosi bianconeri sperano che non durino ancora a lungo.

Articoli correlati

Back to top button