Serie A

Juventus, Allegri in conferenza: “Non abbiamo vinto nulla, testa bassa e pedalare”

Juventus-Atalanta si avvicina e Massimiliano Allegri ha voluto ribadire la delicatezza dell’appuntamento. Il tecnico toscano ha precisato diverse volte che la sua squadra sta facendo bene, ma ancora non basta. La stagione è ancora lunga per Allegri ed il Napoli ha ancora ampie chance di potersi lottare lo scudetto.

Juventus-Atalanta Allegri in conferenza: “Non esaltiamoci troppo”

Juventus-Atalanta match di recupero della 25^ giornata di Serie A è una di quelle gare entusiasmanti, ma da non sottovalutare per la Juve. Allegri lo sa e sa anche che il Napoli ha ancora grandi possibilità di vincere lo scudetto, proprio come la sua Juventus. Ci ha tenuto a ribadirlo anche in sede di conferenza stampa, non cadendo nelle “trappole” dei cronisti presenti in sala. Queste le parole dell’allenatore livornese: “Non abbiamo ancora vinto niente, anche se siamo primi e siamo in Finale di Coppa Italia. Non sarà facile, perché per fortuna abbiamo anche la Champions. Un passo alla volta. Iniziamo a vincere domani e sabato e riposarci, meritatamente. Sappiamo che arrivare in fondo e vincere è complicato, quindi profilo basso, anche se domani vinciamo”. 

Sciolto qualche dubbio anche sull’undici iniziale, tranne quello relativo ad Alex Sandro e al reparto offensivo: “Devo valutare fra Higuain e Mandzukic dato che poi abbiamo una partita dopo 2 giorni. L’unico che deve fare qualche straordinario, probabilmente, è Douglas Costa. In difesa stanno bene praticamente tutti. L’unico dubbio è quello di Alex Sandro”. Infine una battuta finale sul rigorista che tanto ha fatto arrabbiare Allegri in occasione del match con l’Udinese: “Il rigorista è Dybala, poi eventuali cambi in corso li decido io”.

 

Articoli correlati

Back to top button