Europa League

Lazio-Salisburgo, Inzaghi: “Dispiace per i due gol, risultato stretto”

La Lazio dilaga all’Olimpico, 4-2 al Salisburgo e qualificazione vicina

Inzaghi su Lazio-Salisburgo, il tecnico è soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi che segnano 4 gol agli austriaci. Una partita ben gestita fin dall’inizio e i biancocelesti riescono a centrare una grande vittoria. Adesso la qualificazione sembra davvero vicina, bisogna solo non sbagliare in Austria nella gara di ritorno.

Le parole a caldo del tecnico biancoceleste

Il tecnico biancoceleste ha rilasciato l’intervista ai microfoni di Sky Sport a fine partita: “L’abbraccio con Immobile? Non mi aspettavo mi venisse ad abbracciare perché era andato sotto la curva. Esultanze come queste sono sempre ben accette. Il risultato ci sta stretto, per quello che si è visto in campo meritavamo un gol in più. Non dimentichiamo però che abbiamo affrontato una squadra forte. Abbiamo battuto una squadra che in stagione aveva perso solamente una volta prima di oggi. Possiamo toglierci delle soddisfazioni. Giusto esultare oggi, ma il ritorno in casa loro sarà da affrontare con il massimo della concentrazione”. L’allenatore della squadra della Capitale per la gara di stasera aveva tutti a disposizione, ed è contento della prestazione: “Quando hai giocatori con questa disponibilità speravo in una gara del genere. Radu e Lulic sono rientrati da poco, ma hanno fatto benissimo. Siamo un gruppo che deve continuare a lavorare e recuperare energie in fretta. Con questo spirito sono fiducioso. Con questi tifosi che ci sostengono così tanto siamo ancora più forti“. 

Una sfida preparata nei minimi dettagli da Simone

L’ex attaccante della Lazio ha studiato nei minimi dettagli la strategia per la gara contro il Salisburgo: “Avevamo preparato la gara conoscendo le qualità dell’avversario, sapevamo fossero giocatori che giocano con frenesia e velocità. Siamo stati bravi a segnare 4 gol al Salisburgo che ne aveva subiti a malapena 5 in tutta la competizione. Sono stato contento di aver invertito il ruolino delle gare di andata, infatti ai sedicesimi e agli ottavi potevamo fare meglio. Dobbiamo stare comunque attenti alla gara di ritorno”.

 

 

Articoli correlati

Back to top button