Serie B

Modena, Tremolada: “Fare assist è la cosa più bella”

Luca Tremolada, fantasista del Modena ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport, in cui ha parlato del tecnico della società emiliana, della lotta promozione. Di seguito un estratto delle sue dichiarazoni.

Modena, Tremolada nell’intervista alla Gazzetta: “Per Tesser è molto importante il gruppo”

Su Attilio Tesser, tecnico del Modena: “Per lui è molto più importante il gruppo che il singolo. Sa che gli posso dare una mano per la sua idea di calcio, cioè verticalizzare subito, vivacizzare la manovra, imbucare le punte. Con lui a Pordenone abbiamo sfiorato la A, l’anno scorso qui abbiamo vinto il campionato e quest’anno stiamo facendo bene. E poi c’è l’aspetto umano: grande stima e affetto”.

Sulla classifica di Serie B: “Il Frosinone fa un campionato a sé. Per il secondo posto vedo favorito il Genoa per solidità e continuità. Anche se per qualità credo che la più forte è il Parma. Nei playoff si vedrà. Se ci salviamo presto, ci proveremo anche noi. E se non va quest’anno, sarà fra due, tre, cinque. Io e il Modena abbiamo un sogno in comune, tornare in Serie A”.

Sul ruolo di trequartista: “È sempre un’emozione riuscire a fare un assist. Per il mio modo di essere, di intendere il calcio è la cosa più bella che c’è. Nel termine trequartista c’è la parola “artista”. Questo per me è il 10, che si diverte e fa divertire. Ruolo che sta sparendo nel calcio moderno, soffocato da compiti tattici sempre più specifici: centrocampista, esterno, attaccante… Ma io vado fiero di essere quello dell’ultimo passaggio“.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio