Champions League

Rummenigge: “Il City parte favorito, ma è un vantaggio per l’Inter”

Karl-Heinz Rummenigge, ex calciatore anche dell’Inter, ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport, in cui ha parlato della finale di Champions League tra nerazzurri e Manchester City. Di seguito le sue dichiarazioni.

Le parole nell’intervista di Rummenigge sulla finale di Champions League tra Inter e Manchester City

“Il Manchester City senza dubbio parte come favorito, ma questo è un vantaggio per l’Inter, che non deve assolutamente sentirsi battuta. L’Inter può fare male, e in una partita sola ce la può fare: non dico nemmeno miracolo, ma soltanto vincere. E’ in grado di riuscirci”.

Sul Manchester City: “Mi fa piacere che Pep sia andato in finale perché è un amico, da 12 anni tenta di vincere questo trofeo. Chiaro che il City, anche dopo quanto visto contro il Real Madrid, parte davanti. Ma questo, ripeto, per me è un vantaggio a favore dell’Inter. Già quando era nella fase a gironi, nessuno pensava che l’Inter si qualificasse. Io avevo detto che passava insieme al Bayern, ma lo dicevo per affetto. Tutti puntarono su Bayern e Barcellona. Ma Inzaghi è andato avanti. La squadra non è da sottovalutare, in tutti i reparti è stabile. La difesa è di cemento, a centrocampo corrono e lavorano, sono disposti tutti al sacrificio. In attacco Lautaro è un centravanti da titolo mondiale. Dzeko sempre fresco e Lukaku migliora di partita in partita. L’INter è una squadra che può far male anche al City”.

Su Guardiola: “Mi sembra che sia cambiato quest’anno, in quanto a sorprese. Con Haaland ha avuto un punto stabile come centravanti che prima non aveva. Ha un giocatore di forza in area, non per caso ha fatto il record di gol in Premier, però si è visto anche con il Real Madrid, lo hanno controllato abbastanza bene”.

Sull’Inter: “Dopo la prima gara del girone ho pensato che per l’Inter sarebbe stato complicato qualificarsi. Ma la svolta è stata la partita di Barcellona. Si sono sbloccati, hanno giocato molto bene. Da lì in avanti hanno fatto bene, è nata la gran bella stagione che li ha portati fino a Istanbul. In campionato poteva meglio, certo, però oggi almeno sembra che riuscirà a qualifcarsi per la prossima Champions. Se ci riescono, saranno anche più tranquilli in finale”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio