Serie A

Fiorentina, Ribery: “Sono davvero felice qui, spero di vincere qualcosa a Firenze”

In un’intervista concessa a DAZN in cui le domande sono state poste dall’ex compagno di squadra Luca Toni, Franck Ribery ha espresso la sua volontà di rimanere a lungo alla Fiorentina.

L’intervista di Ribery a DAZN

“Ora posso dire che sono davvero felice qui a Firenze. È felice la mia famiglia. Ho firmato per due anni, poi vediamo. Qui il tifo è fantastico, si vive per il calcio: per questo vorrei riuscire a vincere qualcosa qui a Firenze. Anche per loro. Non mi aspettavo che venissero in così tanti all’aeroporto a prendermi”.


Fiorentina su Ribery


Ribery su Castrovilli e Chiesa

“Sono forti, giovani e forti. Mi ascoltano quando parlo e questo è importante, perché io da giovane ho giocato con gente come Zidane, Henry, Vieira ed è stato importante per me ascoltare campioni come loro. Cerco di trasmettergli la mentalità”.

“Ad esempio: abbiamo vinto giocando benissimo a Milano. Sei contento, ci pensi la sera stessa ma poi basta. Dal giorno dopo devi già pensare alla partita dopo. Non puoi fermarti a pensare a quella partita fino al mercoledì successivo. Castrovilli mi ha dedicato il gol contro il Sassuolo perché prima della partita gliel’avevo predetto: segnerai e farai 7 con le dita. Detto fatto”.

Ribery sulla finale dei Mondiali del 2006

“Non sono riuscito ad evitare il gol di Materazzi sulla linea di porta? Sono troppo basso, abbiamo preso gol per quello (ride, ndr). Comunque no, è stata una bellissima finale, peccato averla persa. Poi ho vinto tanto? Eh ma quella era la Coppa del Mondo, mica un trofeo qualunque”.

Articoli correlati

Back to top button