Serie A

Napoli, Lobotka: “Primo posto? E’ bello stare in alto. I paragoni con Xavi e Iniesta un orgoglio”

Stanislav Lobotka, centrocampista del Napoli e fulcro del gioco degli azzurri di Spalletti si è raccontato in un’intervista a Il Mattino: “Mi fa piacere che in campo tutti mi cerchino, che sanno di poter contare su di me. Io penso sempre a fare il meglio per loro. Sia quando siamo in vantaggio che quando la gara si complica. Cerco sempre di trovare spazi per loro, con i movimenti che proviamo in allenamento per trovare condizioni migliore per andare a segnare“.

Lobotka, sul momento di difficoltà appena arrivato al Napoli: “Non avevo fiducia”

I paragoni con Xavi e Iniesta: “Sono belli e mi inorgogliscono. Xavi e Iniesta sono due talenti che ho sempre ammirato anche perché, loro come me, hanno sempre dato l’impressione di giocare per i compagni, di voler dare un aiuto per far vincere la squadra. Perché ogni giocata deve avere come scopo portare al gol“.

Il periodo non facile all’inizio dell’avventura con il Napoli: “Non ho avuto, all’inizio, solo qualche problema fisico. In realtà è la fiducia in me stesso che è mancata. Ho provato a migliorarmi ma ho dovuto fare i conti con il fatto che non avevo continuità in campo. E come si migliora se poi non hai spazio in una partita? Ho aspettato che arrivasse il mio turno e ho anche lottato per avere delle altre possibilità, perché non mi sono mai arreso. Ma devo dire che è stato un periodo complicato e le difficoltà di quei momenti non sono state poche perché non giocavo, non trovavo il ritmo e la salute mentale. E la strada giusta non è stata semplice da trovare. E l’ho trovata solo con l’arrivo di Spalletti“.

Lobotka nell’intervista parla anche del primo posto in campionato del Napoli: “È bello stare così in alto, ma non siamo ancora blindati. Non è finita con 16 partite ancora da giocare: non sono poche, sono tantissime. Perché potremmo anche perdere prima o poi anche se noi speriamo di non perdere mai più. Noi dobbiamo continuare a scendere in campo senza pensare di essere così in alto. E alla fine spero che lo scudetto lo vinciamo noi”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio