Serie A

Sassuolo, Ferrari: “Avere la fascia da capitano ti da qualcosa in più”

Gian Marco Ferrari, difensore e capitano del Sassuolo, ha rilasciato un’intervista al Q&A di StarCasinò Sport, in cui ha parlato della sua esperienza ai neroverdi.

Sassuolo, il capitano Ferrari in un’intervista: “Mi è sempre piaciuta la Premier”

Sulla fascia da capitano: “Ricoprire questo ruolo, inconsciamente, ti cambia. Considerando il peso della fascia, visto che l’ha indossata Magnanelli per molti anni, è anche abbastanza difficile. Personalmente non sono cambiato, ho sempre incitato e aiutato i miei compagni. Ma avere la fascia al braccio ti porta a dare qualcosa in più“.

Nell’intervista, Ferrari, descrive in poche parole, alcuni allenatori con cui ha lavorato in passato. Su Juric: “Un martello e un lavoratore accanito”, su De Zerbi: “Ambizioso”, su Dionisi: “Equilibrato“.

Sulla Nazionale: “È stato molto emozionante, ero già stato chiamato in passato ma senza esordire. È stato bello ed inaspettato, se devo trovare un rammarico è che magari non ho avuto quella continuità che avrei voluto, ma vediamo, è ancora lunga” le sue parole”.

Sulla domanda relativa al giocatore a quale si è ispirato da giovane ha affermato che si tratta di Alessandro Nesta, ex difensore di Lazio e di Milan e calciatore con cui condivide lo stesso numero di maglia: il 13. “Ci sono molto legato, anche se non l’ho indossato tutte le stagioni perché alcune volte era impegnato”

Su un’esperienza all’estero: “Mi è sempre piaciuta la Premier, ad oggi penso sia il campionato migliore, più intenso, da vedere”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio