Serie A

Milan, Cutrone: “Potevo andare all’Inter, il mio idolo è sempre stato Morata”

Le parole del numero 63 rossonero

In un’intervista esclusiva rilasciata a DAZN, l’attaccante del Milan Patrick Cutrone ha rilasciato queste dichiarazioni: Giocare con Higuain per me è un onore. In allenamento lo osservo, perché ogni volta capisco cose nuove. La mia fame in campo me l’ha trasmessa mio padre”.

Voglio migliorarmi costantemente, ho voglia di essere protagonista. Anche per questo spesso non riesco ad essere pienamente soddisfatto, non mi godo il momento. Perché anche se segno, penso già a cosa ho sbagliato o avrei potuto fare meglio e penso già a quando scenderò di nuovo in campo”.

Il mio idolo è sempre stato Morata, ha delle caratteristiche che mi piacciono molto. La velocità, poi è cattivo sotto porta. Inzaghi? A casa ho dei DVD con tutti i suoi gol, da piccolo me li guardavo. Quando poi lo conobbi da allenatore della Primavera, mi diede subito consigli sui movimenti da fare”.

Da piccolo feci un provino per l’Inter, poi dopo arrivò il Milan e non ci pensai due volte. Giocare per la squadra del tuo cuore è ancora più bello. Nazionale? Ovviamente è un obiettivo, ma sono tranquillo. Se arriva la chiamata bene, altrimenti vado con la stessa testa in Under 21, per me è sempre un onore andare”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio