Serie A

Sassuolo, Carnevali: “Finire il campionato in tranquillità”

Giovanni Carnevali, amministratore delegato del Sassuolo, ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport, in cui ha parlato della stagione e degli obiettivi dei neroverdi. Di seguito un estratto delle sue parole.

Carnevali, ad del Sassuolo nell’intervista al Corriere dello Sport: “Il nostro obiettivo è finire il campionato in tranquillità”

Sull’obiettivo del Sassuolo: “Finire il campionato con tranquillità e cercare di migliorarsi sempre, cercando di fare più punti possibili. Proveremo ad alzare l’asticella. Il Sassuolo deve restare in A, in un campionato difficilissimo, con squadre forti che finiscono impelagate nella zona retrocessione. Abbiamo tutte le possibilità di centrare il nostro obiettivo”.

Sul Sassuolo definito bottega cara sul calciomercato: “Io do il valore giusto al giocatore, per quello che ha fatto vedere. C’è la volontà da parte delle società di accontentarlo, se c’è la volontà da parte di tutti l’accordo si riesce a trovare. Siamo molto aperti a valutare nell’affare alcuni giovani della società giallorossa. Una certa cifra può essere esagerata per un club e giusta per un altro. Quando abbiamo venduto Scamacca, dicevano che erano troppi 40 milioni. Ne abbiamo incassati 42,5. Potevamo anche prenderne di meno, ma non cambia nulla, bisogna far prevalere il buonsenso, cercando di ascoltare la volontà del giocatore. Per Locatelli avevamo trovato l’accordo con l’Arsenal, poi c’è stata la richiesta della Juventus, che lui preferiva, e lo abbiamo accontentato. Se ci sono condizioni giuste si può fare qualsiasi cosa”.

Su Frattesi: “Lo abbiamo preso da ragazzino nella Roma, una società con la quale abbiamo un ottimo rapporto. La scorsa estate avevamo parlato con loro, ma non è vero che eravamo vicini. La Roma ha tanti giocatori giovani di prospettiva e noi siamo interessati. Non posso sapere però se la Roma è ancora interessata. A giugno valuteremo”.

Su Frattesi alla Roma: “Io credo che il Sassuolo debba essere visto come un trampolino di lancio per approdare in un grande club, lui ha tutto per fare questo salto di qualità. Bisogna trovare un accordo che vada bene alle tre componenti, compreso il giocatore. Troveremo la soluzione migliore, al di là della trattativa economica cercheremo di accontentare il giocatore”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio