Serie A

Inter, Spalletti: “Giusto che il mirino sia puntato su di me. E Marotta…”

Alla vigilia della sfida di campionato contro l’Udinese, il tecnico dell’Inter Luciano Spalletti ha parlato in conferenza stampa: “Siamo a 14 punti dalla Juventus, quando siamo partiti eravamo settimi a -29 dai bianconeri. Non dobbiamo buttare via nulla, c’è un percorso da portare avanti. Giusto che il mirino sia puntato su di me e non sulla squadra che darà sempre tutto”.

Inter – Udinese Spalletti in conferenza

Io mi sarei sentito in discussione anche se avessimo passato il turno, in una società come l’Inter è sempre così. Bisogno di supporto? Questa cosa può darmi anche fastidio, non ho nessun problema ad affrontare questo tipo di situazioni. Lo spogliatoio dell’Inter è pieno di interismo, su questo si può stare tranquilli”.

Spalletti su Nainggolan e Asamoah

“Rispetto a prima la situazione di Radja è migliorata, seppur sia ancora a rischio. Asamoah? Si esce da una situazione difficile mettendo gli scarpini e piantando due scatti più forti dell’avversario. Se stai lì nell’angolino piangendo per quello che è successo non serve a nulla, bisogna reagire”.

Spalletti su Inter – PSV

“Abbiamo fatto bene, magari non quella reazione nervosa dopo il gol subìto. A dieci minuti dal termine eravamo agli ottavi, abbiamo creato tante occasioni. Non mi sembra il caso di andare a demolire tutto quanto creato nell’ultimo anno e mezzo“.

Spalletti su Marotta

Porterà sicuramente un grande contributo, è uno che sa stare nello spogliatoio perché lì è cresciuto. L’Inter mi ha comunque sempre offerto il meglio, le sue competenze si sommeranno a quelle ottime che già c’erano.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio