Serie A

Inter, Ronaldo commosso alla festa dei 110 anni: ricorda il 5 maggio

Inter Ronaldo: un premio come miglior attaccante nerazzurro

Ronaldo, protagonista della festa dei 110 anni del club di Luciano Spalletti, è stato proclamato miglior attaccante della storia dell’Inter. Emozionato per il titolo conferitogli, si rivolge così alle telecamere di Gasport: “E’ veramente un grande onore per me perchè di qui sono passati grandissimi giocatori. E’ un club con una storia molto bella: è un onore essere a Milano, mi ha dato soddisfazioni incredibili!”. 

L’idolo Ronaldo entra così nella Hall of Fame nerazzurra nella categoria attaccanti, colori che ha vestito per ben cinque anni; colori abbandonati solo dopo la vittoria ai Mondiali del suo Brasile (2002). Ci tiene a ringraziare chi lo ha fatto arrivare fin lì, porgendogli sempre una mano di aiuto. Ai tifosi, che lo hanno incoraggiato sempre, alla famiglia Pirelli che ha sentito sempre vicino, e a tutti quelli che non lo hanno abbandonato un secondo nel momento dell’infortunio; periodo che lo ha aiutato a diventare ancora più forte.

Ricorda poi il famoso 5 maggio 2002 nello scontro con la Lazio dove traspaiono non pochi rimorsi: “Rigiocherei quella partita, potevamo vincere il campionato ma abbiamo sbagliato tutte le scelte; sarebbe bello riprovarci!”.

Sulla Inter di oggi, il Fenomeno la incoraggia nella lotta per la Champions e dichiara di vedere Icardi come un giocatore che può dare tanto a questa società. Secondo lui non dovrebbe andarsene dalla corte di Spalletti; ha grandi qualità e tutto l’amore dei tifosi dalla sua parte.

Per i grandi sognatori che sperano in un possibile ritorno dell’ormai quarantunenne brasiliano dichiara: “Adesso ho tanti altri progetti, sicuramente mi farebbe piacere tornare per aiutare l’Inter a crescere ancora”.

Articoli correlati

Back to top button