Champions League

Inter-Shakhtar, le pagelle di CM: Lukaku disastroso, poco Hakimi. Conte da 3!

Handanovic 6: Mura senza difficoltà il tentativo dalla distanza di Dodo. Nel secondo tempo si ripete su Tete. 

Skriniar 6: Taison non è un cliente semplice e lo slovacco lo sa. Gioca con ordine e buon piglio, contenendo l’avversario il più delle volte. 

de Vrij 6: Tete gli fa il solletico. Il suo intervento su Salomon tiene l’Inter in vita fino al 90′. 

Bastoni 6,5: Dalla sinistra è lui a mettere i cross più pericolosi verso il centro. Fa bene in entrambe le fasi. 

(Dal 40’ s.t. D’Ambrosio: s.v.)

Hakimi 5: Procede con timidezza, troppa. Mancano le sue iniziative. 

(Dal 40’ s.t. Darmian: s.v.)

Barella 6,5: Parte rubando subito un pallone nella trequarti avversaria. Si inserisce a fari spenti e disegna un bel cross per Lautaro, ma l’argentino colpisce la traversa. Per cattiveria agonistica è sempre tra i migliori, anche quando gioca con una caviglia in disordine. 

Brozovic 6: Prova ad essere faro, ma c’è Kovalenko a fargli ombra. 

Gagliardini 5: In partite come queste, chiuse, emergono i suoi limiti. 

(Dal 30’ s.t. Sanchez 6,5: Entra e crea due palle gol)

Young 5: Perde un pallone che manda in porta lo Shakhtar. Non mette mai in difficoltà Dodo. Spento. 

(Dal 23’ s.t. Perisic 5: Conte lo fa entrare per sfruttare la sua freschezza. Quale freschezza?)

Lukaku 4: Fa male, molto male. Si ferma ancora una volta allo step precedente, promuove la sua forza a mezzo stampa ma quando c’è da essere decisivo spesso stecca. Addirittura respinge sulla linea un gol fatto di Sanchez, galleggiando in posizione di fuorigioco davanti a Trubin. Serve di più. 

Lautaro 6: Gira al volo un cross di Barella e spacca la traversa. Gli capitano altri palloni, ma la mira è sempre imprecisa. In attacco è il migliore dell’Inter. 

(Dal 40’ s.t. Eriksen: s.v.)

Conte 3: Inter mediocre, senza rabbia. Soliti cambi in ritardo, li conserverà per l’anno prossimo. 

SHAKHTAR

Trubin 7,5: Blocca il tentativo di Lautaro, ravvicinato ma centrale. Vola a deviare il colpo di testa all’incrocio di Lukaku e alza sulla traversa il mancino di Eriksen.

Dodo 6,5: Contiene Young, prova la conclusione dalla distanza, ma non crea troppi problemi al portiere avversario.,

Bondar 6: Inizia soffrendo molto Lautaro, poi cresce, anche in personalità. 

Vitao 6: Lotta di fisico contro Lukaku e spazza l’area con buoni interventi. Esce per infortunio.

(Dal 36’ Khocholava 6: Entra con buona concentrazione e gioca bene di reparto). 

Matviienko 6: Partita ordinata su Hakimi. 

Kovalenko 6,5: Francobollato a Brozovic. 

Stepanenko 6: Partita di tanta legna e contenimento. 

Maycon 5,5: Barella scappa via spesso e volentieri. 

Tete 5: Non impensierisce mai. 

(Dal 19’ s.t. Solomon 6: Gestisce il pallone con buona tecnica, fa respirare la squadra e si procura una buona occasione).

Marlos 6: Te lo aspetti punta e invece te lo ritrovi mezzala. Mette da parte la qualità e offre molta volontà. 

(Dal 19’ s.t. Patrick 5,5: Mai nel vivo).

Taison 6,5: Sgasa in contropiede e tiene in apprensione Conte. Il migliore dei suoi. 

(Dal 40’ s.t. Dentinho: s.v.)

Luís Castro 6: Lo Shakhtar propone poco ma ottiene quello che vuole. 

FONTE: calciomercato.com

Articoli correlati

Back to top button