Serie A

Inter: le seconde scelte premiano l’allenatore Simone Inzaghi

La vittoria di Empoli esalta la qualità della rosa nerazzurra e le tante armi a disposizione dell'allenatore

L’Inter vince lasciando in panchina giocatori chiave del calibro di Skriniar, Dzeko, Calhanoglu e Perisic. Poter sfruttare il turnover, in una stagione piena di impegni, è un’arma fondamentale.

Inter: anche senza Dzeko i nerazzurri convincono

L’ Empoli non è una squadra facile da affrontare. Sa trovare linee di passaggio diagonali che possono mettere in difficoltà qualsiasi squadra. In più, ti aggredisce con continuità ed efficacia.

L’Inter ha dimostrato di essere migliorata nelle transizioni negative e ha saputo sfruttare la maggiore fisicità, nonostante l’assenza, nella squadra titolare, di un giocatore fondamentale per lo sviluppo della manovra come Dzeko.

Inter: fondamentale Alexis Sanchez al Castellani

Sanchez è stato importantissimo in fase offensiva, non a caso è arrivata da lui la palla per il gol di D’Ambrosio che ha sbloccato la partita.

L’espulsione di Ricci ha dato una grossa mano ai nerazzurri che hanno sfiorato più volte il raddoppio prima di trovarlo con Dimarco.

Inter: resta vivo il sogno scudetto

La capacità di uscire dal basso, di sfruttare le fasce con le proiezioni offensive anche dei centrali di difesa, gli inserimenti dei centrocampisti e la mobilità degli attaccanti sono i punti fermi di una squadra che che ha tutte le carte in regola per poter puntare al bis in campionato, nonostante i sette punti di distanza dalla vetta.

Articoli correlati

Back to top button