ApprofondimentiSerie A

Inter, rammarico per i punti persi, obiettivo Scudetto più difficile

L'Inter ha iniziato bene la stagione, seppur con il rammarico dei punti persi contro Milan, Atalanta e Juventus, e lo Scudetto si allontana

Inizio altalenante per la nuova Inter di Simone Inzaghi, nonostante la terza posizione in Serie A con 25 punti conquistati, la vetta della classifica è distante 7 punti, ma ci sono ancora 26 partite da giocare.

Inter, lo Scudetto si allontana, ma ci sono segnali positivi

Nonostante gli addii pesanti di Lukaku e Hakimi, l’Inter di Inzaghi ha come obiettivo quello di centrare nuovamente la vittoria dello scudetto, o quantomeno entrare nella top 4 del campionato. L’inizio di stagione è stato un pò altalenante, con il rammarico dei punti persi contro le big in circostanze molto sfortunate.

Basti pensare all’ultimo derby, con il rigore parato da Tatarusanu, oltre alle tante occasioni non sfruttate. Senza dimenticare la partita contro l’Atalanta in casa, pareggiata 2-2 ma con il rammarico del rigore sbagliato da Dimarco che avrebbe potuto garantire 3 punti fondamentali all’Inter. E poi c’è anche il pareggio con il rigore tanto contestato assegnato alla Juventus, con il match finito anche questo in parità.

Potenzialmente 6 punti persi, che avrebbero dato un altro slancio per la lotta allo scudetto, e poi dopo la sosta c’è anche il big match contro il Napoli.

Dal mercato sono arrivati innesti interessanti ma che per un motivo o per un altro non hanno reso con continuità. Calhanoglu ha avuto un rendimento incostante, con alcune grandi partite come contro Genoa e Milan, intervallate da alcuni match poco positivi. Correa si è visto poco ma ha già segnato 4 reti, così come Dzeko autore di 7 reti in Serie A. L’unica nota stonata è Dumfries, ancora non entrato appieno nello scacchiere di Inzaghi che gli sta preferendo con frequenza l’esperto Darmian.

Articoli correlati

Back to top button