CalciomercatoSerie A

Inter: Milan Skriniar fondamentale per Antonio Conte

Il centrale slovacco Milan Skriniar, è subito entrato nei cuori dei tifosi dell’Inter ed è diventato uno dei perni del reparto difensivo organizzato da Conte.

L’arrivo di Skriniar all’Inter

Il difensore venne prelevato dalla Sampdoria nel 2017 per 15 milioni di euro più il cartellino di Gianluca Caprari (valutato 13). Luciano Spalletti si fida del feedback di Marco Giampaolo talmente tanto da schierarlo subito, dal primo minuto fino all’ultimo dell’anno. Risultato: 4 gol e neppure un istante fuori dal campo.

In gennaio arrivano chiamate da Barcellona, City, Real Madrid e Manchester United che arriva ad offrire 65 milioni di euro per il difensore di ghiaccio classe ‘96. Nulla da fare, non si muove. Per evitare dubbi in seguito ai continui rumors dell’estate successiva, Piero Ausilio gli rinnova il contratto fino al 2023 con tanto di aumento dell’ingaggio da 1,7 a 2,5 milioni di euro a salire.

La seconda stagione, escluso quota zero di reti e tre panchine in un anno di coppe, il risultato è lo stesso: affidabilità, precisione ed efficienza. Skriniar è un muro invalicabile. Non si può dire lo stesso nella nuova linea a tre di Antonio Conte. Milan gioca a sinistra, senza protezione laterale, il che vuol dire maggiore ampiezza e responsabilità, oltre che movimenti col piede opposto.

In ogni caso, la sua maturità in campo rimane preziosa. Altrimenti il Manchester City non sarebbe pronto ad andare in tripla cifra per portarlo in Premier League. L’Inter, dalla sua, non sembra volersi privare di un elemento considerato determinante nella crescita del percorso contiano.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio