Coppa Italia

Inter: Eriksen e Sanchez per ripartire, ma Lautaro rischia di diventare un “caso”

Inter: Eriksen e Sanchez per ripartire, ma Lautaro rischia di diventare un “caso”. La prestazione contro il Napoli solleva dubbi sull’ ex Racing Club: Conte dovrà lavorare sul suo fisico e sulla sua testa.

Inter: Eriksen e Sanchez per la ripartenza

Dal ko di ieri sera contro il Napoli si possono trarre diversi spunti. Il primo: Antonio Conte può e deve sicuramente puntare su Eriksen. Il secondo: Alexis Sanchez può e deve con altrettanta sicurezza trovare più spazio. Il terzo: il lavoro da fare con e su Lautaro Martinez riguarda l’aspetto mentale che atletico.

Nella notte in cui saluta alla Coppa Italia, l’Inter ha innazitutto capito che Eriksen ha testa e fisico per guidare la squadra. Protetto da Brozovic e Barella, l’ex Tottenham è sempre stato nel vivo della manovra.

Dopo Eriksen, si arriva alle altre due considerazioni di partenza. Nei 20 minuti giocati Sanchez ha fatto tutto ciò che nei precedenti settanta non era riuscito a Lautaro, ritrovando condizione atletica e confidenza col pallone. Da seconda punta, girando attorno a Lukaku si è candidato ad un ballottaggio che nelle prossime 13 partite di campionato non potrà essere non preso in considerazione.

Inter: Lautaro può essere un “caso “

Ballottaggio, ovviamente, con il grande assente di serata: Lautaro Martinez. Facile, troppo facile, ravvisare la ragione nelle tante, troppe, voci di mercato che accompagnano ormai da mesi l’argentino. Eppure, evidentemente, qualcosa che non funziona e disturba c’è.

Ed è su questi che dovrà impegnarsi Conte, lavorando sulla mente di un ragazzo di 22 anni a cui l’Inter a ragion veduta chiede tanto: Lautaro non può essere questo semplicemente perché questo non è.

Articoli correlati

Back to top button