Serie A

Inter, De Vrij: “Lo scudetto? Lotteremo fino alla fine”

Il difensore nerazzurro parla delle ambizioni della squadra e del suo rapporto con l'allenatore Antonio Conte

A pochi giorni dal ritorno in campo, Stefan de Vrij si confessa in un’intervista alla Gazzetta dello Sport.

De Vrij: “The wall ? Sì, mi piace”

Su quel nuovo soprannome che gli è stato dato dice: “Non avevo un soprannome prima in Olanda. Tra l’altro, quando sono arrivato a Milano, nel mio video di presentazione costruivo un muro”.

De Vrij: “Io, il nuovo Samuel? Bello”

Inoltre a chi vede in lui l’erede di Samuel, risponde: “Ho avuto la fortuna di parlare con Samuel un paio di volte per qualche evento: è una brava persona e un difensore fortissimo”.

De Vrij: “La difesa? Reparto unito e affiatato”

Su cosa sia cambiato in difesa, spiega: “Siamo diventati compatti come squadra e questo rende più facile tutta la fase difensiva. Siamo un reparto unito e affiatato: ci troviamo bene anche fuori dal campo e questo aiuta”.

De Vrij: “Il gol nel derby, il momento più’ bello”

Quando gli si chiede quale sia stato il momento più bello e quello più brutto risponde: “Il derby del 4-2 con il gol segnato e come delusione più grande la finale di Europa League persa”.

De Vrij: “Qualcosa in Europa è evidentemente mancato”

Sull’eliminazione dalla Champions aggiunge: “In tutto il percorso non è bastato ciò che abbiamo fatto in campo. Avremmo voluto proseguire in Europa ma ora cercheremo di fare bene in Coppa Italia e campionato”

De Vrij: “Antonio Conte? Un vincente”

A proposito di allenatori, non sono mancati gli elogi per Antonio Conte: “Batte su quello, trasmette passione e mentalità. A me dice che sono troppo buono e che a volte dovrei essere più cattivo: anche grazie a lui su questo aspetto ho fatto dei passi in avanti. Ambiente negativo? La negatività rimane fuori dai cancelli perché dentro siamo uniti, concentrati sull’obiettivo e lasciamo stare quello che si dice di noi”.

Articoli correlati

Back to top button