CuriositàRass. Stampa

Genoa, inchiesta sull’acquisto di Brlek: spuntano assegni scoperti

Genoa, scoppia lo scandalo Brlek

Acquistato in estate dal Genoa, Petar Brlek è uno dei tanti calciatori di proprietà del club ligure in giro per Italia ed Europa. Centrocampista ventiquattrenne, è stato girato in prestito al Lugano ma ora il suo nome finisce sui giornali per motivi che poco hanno a che fare col calcio giocato.

Il Genoa è infatti – come riportato dal Corriere della Sera – sarebbe accusato di frode sportive: il club ligure avrebbe emesso assegni scoperti per 800mila euro per stappare il calciatore al Wisla Cracovia. Il tutto è partito dalle ricerche di un magistrato polacco, di Cracovia anche se l’ad rossoblu, Alessandro Zarbano, ha prontamente smentito: “Con il Wisla nessuna pendenza, tutto quello che dovevamo pagare l’abbiamo pagato — ha dichiarato a La Repubblica —. Se il problema è quello degli assegni, erano stati loro a utilizzarne uno a garanzia oltre il termine stabilito e siccome quell’assegno ormai non era più valido, noi avevamo saldato il conto con bonifico”

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button