Serie A

Iachini: “Bisognava fermare l’azione del secondo rigore per un tocco di Chiffi”

E’ intervenuto dopo la sconfitta beffa 2-1 contro la Roma, il tecnico della Fiorentina Giuseppe Iachini, soffermandosi sul secondo rigore dei giallorossi. L’allenatore che si è lamentato di un tocco dell’arbitro Chiffi e si è espresso anche sulla prestazione della squadra.

Iachini sul secondo rigore dato ai giallorossi

L’episodio nel finale ci ha lasciato l’amaro in bocca, non discuto se c’era o non c’era, ma l’arbitro ha deviato la palla al limite dell’area deviandola, bisognava scodellarla, è il nuovo regolamento. Bisognava fermare l’azione prima, sul rigore non penso ci fossero gli estremi, ma il pallone prima è stato preparato involontariamente dall’arbitro. Ho sbagliato a dirlo a Chiffi, ma dovevo rimarcarlo“.

Sulla prestazione sottotono della sua squadra

Oggi non avevamo tante energie e abbiamo fatto qualche errore di troppo. Troppi errori sul piano tecnico e del palleggio in uscita, soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa invece siamo usciti fuori ripartendo forte, abbiamo pareggiato e non ci siamo fermati neanche sull’1-1. Ci è mancato l’ultimo passaggio, il nostro solito difetto. Ma siamo la squadra più giovane del campionato, e i ragazzi stanno dando tanto: meritano gli elogi“.

Conclude Iachini sul suo futuro alla Fiorentina

Io ho un ottimo rapporto con società e ambiente, ho pensato a fare quello che mi era stato chiesto nel minor tempo possibile e con tutte le difficoltà del caso. C’è stima tra me e la società, al mio arrivo c’era paura ma piano piano abbiamo ricostruito uno spirito di gruppo forte, poi dalla ripresa siamo stati la miglior difesa del campionato, portando però a casa meno di quanto abbiamo seminato. A fine campionato parleremo con calma e ci confronteremo, adesso siamo concentrati sul chiudere nella maniera migliore possibile” .

 

Articoli correlati

Back to top button