Serie A

Hellas Verona, le buone notizie dopo la sconfitta con il Milan

Contro i campioni d’Italia sarà anche arrivata la sconfitta, ma la squadra del nuovo Mister Salvatore Bocchetti può guardare ad alcune note liete

Sulle spalle dell’Hellas Verona pesa ancora una terz’ultima posizione inquietante e una striscia negativa di quattro sconfitte consecutive, eppure c’è qualcosa che spinge a ben sperare. La partita contro il Milan, infatti, è stata combattuta con il coltello tra i denti e i rossoneri sono usciti vittoriosi solo un 1 a 2 corsaro.

“I ragazzi hanno fatto una partita straordinaria – ha dichiarato il nuovo allenatore degli Scaligeri, Salvatore Bocchetti –  hanno risposto alla grande facendo tutto quello che gli ho chiesto. Posso solo ringraziarli perché hanno dato tutto e sono fiducioso per il futuro, questa squadra giocando così può arrivare lontano. Devo solo fare un applauso a questi ragazzi, devono continuare così”.

E che l’Hellas debba continuare così lo pensano anche i bookmakers. Stando infatti alle quote elaborate dai migliori siti scommesse non aams sono altre le pretendenti principali per la retrocessione. Per Rabona e 1Bet, infatti, è in prima posizione c’è la Sampdoria, il cui ritorno in Serie B si gioca a 1.66; quota simile per la Cremonese messa in lavagna a 1.80 mentre più distaccate appaiono Lecce (a 2.37) e Spezia (a 2.50). Si arriva così all’Hellas Verona, messo in lavagna a 3.25, stessa quota del Bologna.

A far sperare, inoltre, sono anche alcune notizie che arrivano direttamente dall’infermeria. Secondo le ultime indiscrezioni giornalistiche, infatti, contro il Sassuolo dovrebbero tornare arruolabili Lasagna e Lazovic, mentre Ceccherini sarà da valutare. Sono questi i rinforzi fondamentali per Bocchetti, che intanto avrà nel suo staff come collaboratore l’ex centrocampista Luigi Pagliuca. Testa e cuore, dunque, alla prossima sfida di Serie A contro il Sassuolo. Una sfida non facile ma sicuramente alla portata del Verona. L’ultimo precedente tra le due formazioni è infatti quello del 16 gennaio 2022, quando l’Hellas si impose in trasferta segnando la bellezza di 4 reti.

Certo, era un Verona diverso, il Verona di Tudor che adesso stupisce in Ligue 1 con il suo Olympique Marsiglia. In mezzo c’è stato lo smarrimento con Cioffi, la panchina promessa e poi negata a Diego Lopez, l’arrivo di Bocchetti. Nel futuro, invece, non si sa. La speranza è quella di vedere ancora la Serie A. La certezza è che bisognerà giocarsela fino all’ultimo turno.

Articoli correlati

Back to top button