Serie A

Gravina: “Poche speranze per il ricorso della Roma. Suarez? Lasciamo lavorare la procura”

E’ intervenuto a margine del Premio Colaucci a Roma, il presidente della FIGC Gabriele Gravina, soffermandosi sui casi Suarez e Diawara. L’uruguayano che avrebbe imbrogliato nel corso dell‘esame per l’ottenimento del passaporto italiano a Perugia. Il senegalese invece è finito per errore del dirigente Longo fuori dalla lista degli Over 22 per la gara contro l’Hellas Verona, con una Roma dunque penalizzata con la sconfitta 3-0 a tavolino.

Gravina sul ricorso della Roma per il caso Diawara

Ci sono poche speranze per un eventuale ricorso. C’è stata l’applicazione di una norma molto chiara, ma lasciamo ogni valutazione ai giudici che sono molto attenti e preparati e possono dare un giudizio più preciso“.

Conclude invece sulla vicenda Luis Suarez

Credo che si stia esagerando, lasciamo lavorare la procura federale. Si tratta di una persona venuta in Italia per completare il suo percorso di studi. Ha iniziato a masticare l’italiano qualche anno fa. Chiellini ne sa qualcosa visto che gli ha masticato un orecchio – la battuta di Gravina –. Ad ogni modo non penso che ci possano essere dubbi sul corso della giustizia italiana”.

Articoli correlati

Back to top button