Calciomercato

Un Giroud rigenerato dalle ultime prestazioni andrà via a parametro zero

Olivier Giroud, campione del mondo in carica con la sua Francia, aveva già illuminato la mente di Frankie Lampard. Prima ancora che il talento di Tammy Abraham si stoppasse a causa di un periodaccio: prima una singolare puntura d’insetto capace di debilitarlo totalmente, poi il dolore retroattivo alla caviglia dopo la pesante botta al tabellone pubblicitario nella sfida di gennaio contro l’Arsenal.

Ciò nonostante, nel confronto a Stamford Bridge con lo United, il tecnico del Chelsea schiera Batshuayi, lasciando ancora fuori l’ex Gunners. Che nel finale però, sotto 2-0, entra e segna come sa fare bene: di testa, in tuffo, spalle alla porta. Var e gol annullato. Fa di tutto comunque per rendersi utile alla squadra e Lampard finalmente lo sceglie dal primo minuto contro il Tottenham.

Fiducia ripagata con la rete dell’1-0, proprio come due settimane dopo all’Everton. Olivier ha giocato consecutivamente le ultime sei partite stagionali. E se Inter e Lazio lo volevano a gennaio quando Giroud il campo non lo vedeva mai, figuriamoci adesso. Anche perché il rinnovo con i Blues pare proprio che non arriverà: l’attaccante di Chambéry vuole andare altrove e  nella prossima sessione di mercato potrà spostarsi ovunque a parametro zero.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio