Serie A

Genoa, Preziosi: “Ancora 15 positivi, rischiamo la Serie B”

In casa Genoa prosegue l’emergenza coronavirus. E a fare il punto della situazione ci ha pensato Enrico Preziosi. “Ho ancora 15 giocatori positivi, nessuno si è negativo, e sono quasi tutti dei titolari – ha spiegato il presidente rossobù.

Preziosi: “Non so come ci presenteremo a Verona e con l’Inter”

Inoltre, il numero uno dei Grifoni aggiunge: “La positività di Ibra è durata 16 giorni, per noi sarebbe un disastro. Che faccio, mando in campo sei primavera? Ed il valore sportivo della partita? La Lega prevede un solo jolly, ma così rischiamo tanti 0-3 e di finire in Serie B”.

Preziosi: “Il nostro centro è stato migliorato e sanificato”

Tutto nonostante un’attenzione maniacale al protocollo e alle regole dettate dalla FIGC per gestire in sicurezza gli eventuali contagi: “La palestra è in aperta campagna e abbiamo superato le ispezioni federali. Perin mi disse che aveva partecipato a delle cene, come fanno tutti, probabilmente sarà partito da lì il contagio. Il rispetto del protocollo è esemplare”.

Preziosi: “Il regolamento tuttavia non va, deve essere rivisto”

Poi qualche battuta sul match fantasma Juventus-Napoli e sul possibile verdetto del Giudice Sportivo:“Il fatto in sé non mi riguarda, peraltro, è materia della procura federale. Resta inteso che mai mi sognerei di far intervenire l’Asl. Da quello che mi raccontano e si sente dire, il Napoli rischia una penalizzazione. Più che un rischio, è una certezza”. 

Preziosi: “Non avevamo bisogno di un caso Juve-Napoli”

In conclusione il presidente del Genoa dice: “Siamo in una fase caldissima della discussione sul futuro del nostro sport e non avevamo certamente bisogno di un incidente simile. Noi presidenti stiamo lavorando per garantire la continuità e la sostenibilità del sistema”.

 

Articoli correlati

Back to top button