Gattuso post Napoli-Atalanta: “Volevamo giocare con la Juventus, ce la saremmo giocata”

Gattuso Napoli

E' intervenuto al termine del successo contro l'Atalanta, il tecnico del Napoli Gennaro Gattuso, soffermandosi sulla prestazione dei suoi

E’ intervenuto al termine della roboante vittoria 4-1 contro l’Atalanta, il tecnico del Napoli Gennaro Gattuso, soffermandosi sulla prestazione dei suoi ragazzi. L‘ex Milan che ha avuto modo di parlare anche di diversi singoli ed è tornato anche sulla sconfitta a tavolino contro la Juventus.

Sulla sconfitta a tavolino contro la Juventus

Ho rosicato tanto, sono il più inc… di tutti. Volevamo giocare, la Juve è la squadra da battere ma è un cantiere aperto, ce la saremmo giocata. Volevamo partire tutti, anche la società era d’accordo. Sono arrabbiato con chi non ci ha fatto partire”. 

Gattuso su questo Napoli-Atalanta 4-1

Non mi aspettavo una vittoria del genere perché so che squadra è l’Atalanta, noi l’abbiamo preparata bene. Abbiamo messo in campo una grande mentalità e una grande determinazione. L’Atalanta è una di quelle squadre che può vincere il campionato, un’altra squadra ne avrebbe presi sei o sette.”

Conclude sui nuovi acquisti: “Bakayoko non giocava da mesi, abbiamo un modulo nuovo, ma siamo forti e abbiamo una nostra identità. Sono contento per Osimhen, per il lavoro che sta facendo, ci dà una grandissima mano sulle ripartenze. A Parma l’ha fatta vincere lui, sta cambiando il modo in cui stiamo in campo”.

TAG