Serie A

Gattuso torna a parlare e mette le cose in chiaro: “Le mie squadre non hanno mai acquistato calciatori di Mendes”

L'allenatore calabrese torna a parlare dopo il divorzio con la Fiorentina decidendo di mettere le cose in chiaro

Il matrimonio con il club viola è durato pochissimo, nemmeno un mese. Alla base dell’addio dei contrasti sulle strategie del club, anche sul fronte calciomercato.

Gattuso: “Non ho mai imposto nulla in carriera”

Intervistato da “La Repubblica” Gattuso ha puntualizzato sulle voci circolate nelle ultime settimane: “Sul tema commissioni non posso parlare, ma posso ricordare la mia storia. Alleno da otto anni, le mie squadre non hanno mai acquistato giocatori di Mendes e non l’ho mai imposto”.

Gattuso: “ll mercato non spetta a me, ma ai dirigenti”

Inoltre aggiunge: “André Silva al Milan e Ghoulam al Napoli già c’erano. Mendes è un amico, mi dà consigli per la mia carriera visto che ha grandissima esperienza. Il mercato non spetta a me, ma ai dirigenti. I ruoli li rispetto sempre. Sono ambizioso e voglio giocatori forti e funzionali alla mia squadra, indipendentemente dal loro procuratore”. 

Gattuso: “Non posso dire nulla su Commisso”

Sulla Fiorentina e Commisso dice: “Non posso parlare di questo tema, anche perché è una persona che dal vivo non ho mai incontrato”. 

Gattuso: “Non sono assolutamente razzista”

Infine sul mancato accordo con il Tottenham spiega: “Non sono razzista. Mi hanno chiamato terrone in tutti gli stadi. E ora sono vittima dell’odio da tastiera”. 

 

Articoli correlati

Back to top button