Senza categoriaSerie A

Roma, De Rossi: “Rigiocherei le partite con Samp e Liverpool, in futuro…”

Le parole del capitano della Roma

Intervenuto ai microfoni di Roma TV, Daniele De Rossi ha rilasciato queste dichiarazioni: “Sono sempre stato un professionista serio, ma ora lo faccio con maggiore conoscenza di me stesso. Un calciatore si allunga la carriera da solo: non è una casualità se le mie ultime stagioni stanno andando bene, ho avuto più cultura del lavoro, cura dei particolari”.

“Se una città si lega così tanto a un giocatore è perché alla fine in campo, di base, ho fatto sempre capire che ho scelto di dimostrare qui di essere un calciatore forte e di tenerci a questa squadra. Il mio essere in una certa maniera mi ha creato del distacco con una parte di questa città che magari ha provato a combattermi, ma allo stesso modo ha generato anche un amore forte con una grande parte di tifosi e di romani”.

Rimpianti? Se potessi tornare indietro rigiocherei quel Roma-Sampdoria, mi metterei in marcatura a uomo su Pazzini. È la gara che ci poteva dare quel trionfo che quella squadra avrebbe meritato. Rigiocherei anche Liverpool-Roma: avevamo iniziato benissimo e poi è finita con uno scarto troppo grande rispetto a quanto dimostrato in campo”.

Futuro? Iniziate ad abituarvi all’idea di stare senza di me, non manca tantissimo. La Roma va avanti però, è andata avanti anche senza Totti, che è forse la cosa più dolorosa per i tifosi, figuratevi se non si può superare il post carriera del sottoscritto. Non voglio essere un peso, non voglio essere qualcosa che toglie. Allenare? Ho grande passione per questo sport, è l’unico ruolo in cui mi vedo nel futuro“.

Ciro D'Auria

Napoletano classe '95, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Al di là della passione viscerale per il calcio, nutre un grande interesse per il basket e il tennis, oltre che per l'arte e il gaming.

Articoli correlati

Back to top button